In Namibia uccisi tre leoni protagonisti del film Vanishing Kings (VIDEO)

Avvelenati dai pastori: assalivano il bestiame. Un danno enorme per il turismo

[18 agosto 2016]

Leoni Vanishing Kings

Il ministero dell’ambiente namibiano ha reso noto che tre dei leoni comparsi nel film “Vanishing Kings”, girato in Namibia, sono morti. I tre leoni facevano parte dei cinque leoni soprannominati i 5 Moschettieri che erano stati filmati per più di 18 mesi per realizzare il film uscito nel luglio  2015.

In un comunicato il ministero dell’ambiente della Namibia spiega che «I tre leoni sono stati trovati morti il 2 agosto a causa di avvelenamento» e i responsabili sarebbero gli abitanti di un villaggio che avrebbero così eliminato i tre grandi felini che occupavano la zone di Okongwe, a circa 280 km dalla capitale Windhoek, nella regione di Kunene, e che assalivano il bestiame.

Flip Stander, fondatore di Desert Lion Conservation, che ha lavorato con i registi  Will e Lianne Steenkamp per documentare come i leoni riescano a sopravvivere in un ambiente ostile come il deserto del  Namib, ha detto che «Questi leoni di 4 anni erano molto popolari tra i turisti» e ha aggiunto che «I loro collari satellitari sono stati bruciati, nel tentativo evidente di distruggere le prove». Ma i pastori che hanno ucciso i tre leoni hanno fatto anche un danno enorme al turismo di cui vivono molti namibiani.

Le carcasse bruciate dei leoni sono state trovate dal personale del ministero dell’ambiente e dai guardiaparco che li cercavano per controlli di routine. Il ministero ha sottolineato che «E’ stata aperta un’inchiesta dalla polizia namibiana sull’abbattimento illegale di selvaggina protetta».

Videogallery

  • Vanishing Kings - Desert Lions (Documentary)