Ombrone, sì al ponte: 1,8 milioni di euro per un ininterrotto percorso costiero

Legambiente soddisfatta: «Opera strategica per legare il Parco della Maremma all’intero territorio»

[5 febbraio 2015]

La Giunta comunale di Grosseto ha approvato il progetto definitivo per la realizzazione del Ponte pedonale, ciclabile ed equestre sull’Ombrone in Località  La Barca, già previsto dal Piano Triennale per le Opere Pubbliche. L’amministrazione comunale spiega che «Il costo complessivo sarà di 1,8 milioni di euro, che arriveranno dalla ridestinazione di mutui assunti in precedenza con la Cassa Depositi e Prestiti (come già fatto per il rifacimento di un lungo tratto della pista ciclabile Grosseto-Marina) e dal finanziamento straordinario di 500mila euro riconosciuto proprio nelle scorse settimane dalla Regione Toscana. Il progetto esecutivo in linea con quello definitivo sarà affidato alla ditta che si aggiudicherà il lavoro».

Il sindaco Bonifazi ha dett: «Decisamente un bel salto di qualità quello avvenuto dall’ipotesi del barcone all’idea del ponte che ci consente di finanziare e realizzare un’opera che rende il litorale maremmano un unico grande e ininterrotto percorso fino al Parco dell’Uccellina».

Il progetto definitivo, realizzato dal settore Lavori pubblici con il contributo di importanti professionalità esterne, prevede una struttura in acciaio poco impattante e una pavimentazione in legno, comunque in grado di sostenere, in caso di emergenza, non solo pedoni, biciclette e cavalli ma anche mezzi di soccorso.

Il  Vicesindaco e assessore al Bilancio, Paolo Borghi, ha ringraziato: «La Regione per il fatto di aver compreso l’importanza strategica di quest’opera dall’indiscutibile interesse regionale, visto che trasforma in realtà un sogno che non riguarda solo Grosseto dando continuità al progetto regionale di ciclabile Tirrenica che partirà da Massa Carrara».

L’assessore ai Lavori pubblici, Giuseppe Monaci, ha sottolineato:«Questo progetto lo abbiamo realizzato dopo un lungo e complesso lavoro per i vari aspetti coinvolti. E’ il bel risultato di tanti contributi tra cui ricordo le idee iniziali arrivate dagli studenti dell’Istituto tecnico per Geometri. Abbiamo l’ambizione di regalare qualcosa di veramente unico alla Maremma, migliorando sensibilmente l’offerta turistica attraverso la valorizzazione di una larga fascia di territorio costiero. Entro settembre vorrei aver completato l’appalto comprendente la progettazione esecutiva e l’affidamento dei lavori».

Il grossetano Angelo Gentili, della segreteria nazionale di Legambiente, esprime la soddisfazione dell’associazione: «Siamo contenti di apprendere della realizzazione del ponte sull’Ombrone che è a tutti gli effetti un’opera strategica e fondamentale per legare il Parco regionale della Maremma al territorio. Avevamo chiesto con forza la realizzazione del ponte fin da quando era stato presentato il progetto sperimentale dall’Istituto geometri, premiato poi proprio qua a Festambiente. Quest’opera facilita la ciclabilità, l’escursionismo e garantisce uno sviluppo turistico adeguato all’intera area. Il territorio maremmano deve puntare su quelli che sono i suoi punti di forza: la natura e la forte vocazione turistica su tutti, che occorre sviluppare con un’attenzione particolare rivolta all’ambiente».