Tutto pronto per Miniere Vive. Il 14 maggio la festa a Rio Albano – Monte Calendozio

Tra Rio Marina e Cavo, passeggiate, arte, sport, musica e degustazioni nell'area dei Laghetti Rossi

[12 maggio 2017]

A giudicare dalle chiamate che arrivano agli organizzatori, e dalle reazioni sul web,  “Miniere Vive”, la festa di Domenica 14 Maggio alle Miniere di Rio Albano – Monte Calendozio promette di essere piuttosto affollata. Sarà il fascino tutto particolare delle grandi spianate di terra rossa tra l’azzurro del cielo e quello del mare, sarà la bellezza inquietante dei famosi laghetti color del sangue o l’attrazione delle molte e differenti proposte in cartellone: fatto sta che l’iniziativa “Miniere Vive – passeggiate, arte, sport, musica e degustazioni nell’area dei Laghetti Rossi” sta suscitando un notevole interesse di

Non ne dubitavano i cittadini e le associazioni del versante nord-orientale dell’Elba, coordinate da Legambiente Arcipelago Toscano, che hanno promosso la manifestazione, che ha riscosso il patrocinio dell’Agenzia del Demanio e l’adesione entusiasta di tante persone, organizzazioni, gruppi e artisti che hanno messo a disposizione le proprie competenze per permettere, a chi parteciperà, di cogliere appieno le possibilità di valorizzazione di questa nostra terra “dismessa”, nel pieno rispetto delle sue caratteristiche naturali.

L’appuntamento per tutti è alla sbarra della miniere tra la Casa del Direttore e Cala Seregola, lungo la strada rio marina Cavo, con due diverse partenze, alle 11,00 e alle 15,00, dove le guide ambientali Giacomo Luperini e Alessandra Ferrà accompagneranno i partecipanti aiutandoli a vedere e capire; il geologo Enrico Regini che illustrerà la storia antichissima e recente del comparto minerario;  il Dott. Adolfo Santoro proporrà un approccio meditativo al rapporto con l’ambiente.

Alle ore 14,30, con partenza alle Panche (Volterraio) a Rio nell’Elba, escursione in mountain bike lungo i sentieri con Elba Gravity Bike: poi si percorre il sentiero che sovrasta Rio sul Monte Strega,  e si prosegue fino al piazzale di Monte Giove per scendere al Laghetto Rosso, per poi risalire fino al Calendozio – Info: Dario 3202649391.

Durante la giornata moltissime saranno le possibilità di godere in maniera inconsueta del contesto: un laboratorio di fumetto naturalistico per bambini e famiglie proposto da Giacomo Luperini, lo Yoga della Risata condotto da Anna Godano, l’esibizione degli Arcieri del Mare, che insegneranno chi vuole anche a tirare con l’arco; lettura di brani a tema ambientale del laboratorio di teatro “Alberi”, a cura di Francesca Ria, ed a tema storico/sociale tratto da “Polvere, polvere nera”, a cura di Angela Galli, mentre un gruppo di artisti si misurerà con le peculiarietà cromatiche del posto nel laboratorio “Cielo..Terra..Acqua..e Rosso ..rosso rosso… Dipinti en plein air” ed il gruppo delle Femmine Difformi organizzerà un evento a sorpresa.

Alle 18,00 la giornata sarà chiusa in grande bellezza con un concerto acustico degli Scapestrati+Ravanatera.

Il ritorno è previsto dopo le 19,00, al termine del concerto finale.

I partecipanti alle passeggiate e agli eventi ai Laghetti Rossi del Puppaio e al Calendozio, lasceranno le auto all’ingresso della zona, alla sbarra sulla Provinciale tra Rio Marina e Cavo, prima di Cala Seregola, da dove è assicurato un servizio navetta per le persone con problemi di deambulazione.

Gli organizzatori raccomandano a tutti di portare pranzo al sacco, acqua, abbigliamento “a cipolla”, cappellino e scarpe adatte alle escursioni. Sono graditi dolci e altre prelibatezze da condividere per la merenda, ed un gomitolo di filo rosso per l’attività a sorpresa. Alla conclusione dell’iniziativa ci sarà una degustazione di prodotti locali, offerti da vari produttori coordinati dall’Agriturismo Il Termine di Cavo.

Per informazioni:

laghettirossi@gmail.com

Susanna: 3928558825 – Matteo 3381426277 – Maria 3290822185