I repubblicani Usa vogliono uccidere i cuccioli di orsi e lupi anche nei wildlife refuges dell’Alaska

Caccia con gli elicotteri e nelle tane, spacciata per attività di "controllo dei predatori"

[13 febbraio 2017]

Alaska Lupi orsi

Il 9 febbraio i repubblicani hanno presentato, sia alla Camera che al Senato Usa, quelli che Sierra Club definisce «due barbari atti legislativi che metterebbero a rischio la fauna più vulnerabile dell’Alaska».

Si tratta dei Congressional review act (Cra) H.J. Res 69 e  S.J. Res 18 che, secondo la più grande associazione ambientalista statunitense, «priverebbero i cuccioli della fauna selvatica delle protezioni che hanno all’interno delle regole del U.S. Fish and Wildlife Service e permetterebbero la barbarica uccisione di orsi e lupi nei wildlife refuges dell’Alaska e che permetterebbero anche agli agenti della forestale di sparare agli orsi grizzly da un elicottero».

Lo Stato dell’Alaska sostiene che queste attività di “controllo dei predatori” faranno aumentare le popolazioni di cervi, alci e dei caribù ma secondo gli ambientalisti c’è un problema: «Non esiste alcuna prova scientifica per sostenere tale affermazione. L’Alaska già ha il potere di gestire la propria fauna selvatica, solo i wildlife refuges federali appartengono alle persone e agli animali che fanno affidamento su di loro,  non c’è una ragione per aprire la caccia ai cuccioli di orsi e lupi. La nostra fauna selvatica si merita di meglio».

Per questo Sierra Club invita a scrivere a senatori e deputati repubblicani perché mettano fine all’assalto ai cuccioli e nella quale si legge che «Queste proposte di risoluzioni per colpire l’Alaska National Wildlife Refuges Rule permetterebbero di inseguire con mezzi aerei i lupi e gli orsi sul terreno, crivellandoli di proiettili, grazie alla falsa proposta di un preteso “controllo dei predatori”. Abrogare questa norma consentirebbe anche l’abbattimento dei grizzly in letargo e dei loro cuccioli e di prendere di mira le tane dei lupi, dove i cuccioli sono al riparo dai predatori naturali».

Sierra Club ricorda a senatori e deputati repubblicani che «Inoltre, i sondaggi mostrano che la maggior parte degli abitanti dell’Alaska non supporta l’uso di questi metodi barbari nei National Wildlife Refuges».

La petizione si conclude chiedendo ai parlamentari  di opporsi alle Cra joint resolutions «per proteggere orsi e lupi da queste orribili pratiche».