Ricordo di Tiziano Raffaelli, fondatore del Parco di San Rossore, ex presidente di Legambiente Toscana

[15 gennaio 2016]

Tiziano Raffaelli

E’ scomparso Tiziano Raffaelli, professore universitario, ambientalista, dirigente politico, protagonista della nascita del Parco Naturale di San Rossore. Ecco come lo ricarda chi ha fatto insieme a lui battaglie ambientaliste e politiche:

Nel momento del dolore per la sua perdita, con maggior evidenza appaiono il valore e l’importanza del suo impegno intellettuale, politico ed etico, la traccia che ha lasciato nel cuore e nella mente di chi ha avuto la fortuna di conoscerlo. La meditata cultura, la pacata determinazione e la limpida passione per ‘la cosa pubblica’ ne hanno fatto un riferimento per molti, persone e associazioni. Solo la lunga malattia gli ha impedito di continuare le battaglie sostenute in difesa del nostro territorio e del suo ambiente naturale e umano. Gli amici e i soci di Legambiente Pisa ricordano come Tiziano sia stato tra i fondatori di Legambiente e presidente regionale nei primi anni ottanta. Né dimenticano la sua partecipazione a quel gruppo di giovani coraggiosi amministratori e cittadini che si sono battuti per la costruzione e l’avvio del Parco di Migliarino San Rossore Massaciuccoli, con un’attenzione mai più abbandonata. Indimenticabile, per chi ha avuto la fortuna di lavorare con lui, la sua presenza nel Coordinamento per la Salvaguardia di Boccadarno: è stata centrale allora la sua capacità di proporre e sostenere soluzioni per il recupero di quell’area tanto degradata quanto preziosa che fossero nello stesso tempo concretamente possibili e ispirate a una concezione di sviluppo del territorio rivolte alla sua qualità piuttosto che a sirene economiche.

Legambiente Pisa cercherà di fare buon uso della comune esperienza con l’amico Tiziano
Legambiente Pisa e Toscana
La retorica e la prolissità non piacevano a Tiziano, sempre asciutto, essenziale nella profondità e complessità delle sue riflessioni come dei suoi studi, ma al contempo semplice e lineare nel suo interloquire, con una naturale predisposizione a collaborare e a discutere.

Tiziano Raffaelli è stato costantemente un riferimento per la sinistra e per l’ambientalismo nella città di Pisa e in tutta la regione, ha rappresentato quella figura di intellettuale di riferimento che manca sempre più al nostro paese.

L’etica pubblica, la passione e l’impegno civile si sono mescolati e intrecciati con i suoi studi e con il suo insegnamento. Un intellettuale che non ha mai rinunciato al confronto e non ha mai smesso di trasmettere la sua esperienza e le sue riflessioni alle generazioni più giovani.

Abbiamo fatto in questi decenni tantissime battaglie con Tiziano a difesa del nostro territorio: dal Parco di San Rossore fino al Coordinamento per la Salvaguardia di Boccadarno: battaglie lucide, concrete, mai fini a se stesse, in cui la cultura umanistica e quella dell’ambientalismo scientifico si sono unite per la ricerca del bene comune.

La scomparsa di Tiziano è una grandissima perdita, soprattutto in un momento in cui le voci critiche, i pensieri complessi sono sempre più rari.

Il patrimonio umano, scientifico, culturale e politico che Tiziano lascia a tutte e tutti è un bene prezioso che con la modestia che ci ha suggerito proveremo a valorizzare nella nostra vita e azione di ogni giorno.

Una città in comune
Partito della Rifondazione Comunista
Circolo Utopia
I promotori del Coordinamentoper la Salvaguardia di Boccadarno