A Rispescia 50 bambini piantano 150 alberi per la Festa dell’Albero

La scuola d’infanzia Sant’Anna di Grosseto nel Centro nazionale di Legambiente

[7 dicembre 2016]

Sono 150 le piante mediterranee messe a dimora per la Festa dell’albero 2016 nel Centro nazionale di Legambiente a Rispescia. A piantumarle sono stati i 50 bambini della scuola dell’infanzia Sant’Anna di Grosseto che, divisi in due gruppi, hanno prima partecipato al laboratorio “Conosciamo gli alberi” e poi piantumato con l’aiuto degli educatori di Legambiente e dei ragazzi del servizio civile. Quest’anno l’edizione della Festa dell’Albero è dedicata alla petizione europea #salvailsuolo, che ha l’obiettivo di evitare il consumo e il degrado di suolo: una delle principali emergenze ambientali europee.

Angelo Gentili, della segreteria nazionale di Legambiente, ha spiegato che «Mettendo a dimora queste piante– vogliamo ricordare l’importanza della legge 113 del 1992 che obbliga ogni comune a mettere a dimora un albero per ogni nuovo nato. Non tutti però la mettono in atto, e proprio per questo chiediamo con forza ai comuni del territorio di rispettare questa legge e di darne comunicazione ai cittadini. Gli alberi rappresentano per le future generazioni un dono da custodire e difendere, oltre a un gesto semplice per liberare le nostre città dal cemento e renderle sempre più verdi».

Le 150 piante mediterranee (mirto, corbezzolo, lentisco, ginestra e alloro), sono state messe a dimora nel Giardino botanico dell’area Abitare sostenibile di Festambiente, e sono state piantumate grazie alla raccolta punti effettuata in collaborazione con Simply Etruria.