Secche della Meloria, il bilancio (e una riflessione) di “Puliamo a Fondo 2014”

[18 settembre 2014]

Il  6 settembre la seconda edizione dell’iniziativa di volontariato ed educazione ambientale “Puliamo a Fondo 2014”, ha realizzato la pulizia  del tratto di mare intorno alla Torre della Meloria, una delle zone maggiormente frequentate dai diportisti. Le operazioni di recupero sono state portate avanti da associazioni sportive locali, che hanno messo a disposizione subacquei, snorkelers e mezzi nautici di supporto. La Capitaneria di Porto ha sorvegliato i confini dell’area di intervento, assicurandosi che l’ordinanza di interdizione alla navigazione fosse rispettata. Oltre a personale dell’Ente Parco Migliarino San Rossore Massaciuccoli, che gestisce l’unica Area marina protetta (Amp)  della Toscana, all’iniziativa hanno presenziato esponenti del Comune di Livorno. L’Amp è soddisfatta ed evidenzia che «La collocazione temporale nel fine settimana ha permesso di dare all’iniziativa visibilità presso i portatori di interesse locale, con particolare riferimento ai numerosi diportisti presenti, che hanno potuto assistere dall’esterno dell’area di intervento allo svolgimento delle operazioni. La quantità di rifiuti raccolti è stata comunque molto limitata; ciò costituisce indubbiamente un fatto positivo, indice di una maggiore sensibilità del pubblico verso la problematica dell’inquinamento marino e di una maggiore volontà di tutela dell’Area marina da parte dei suoi fruitori».

I risultati dell’iniziativa, “Puliamo a fondo 2014” verranno presentati il 20 settembre alle ore 16,00 alla Sala degli Archi  della Fortezza Nuova a Livorno, anche con la visione del materiale multimediale registrato durante la pulizia,  per iniziare una riflessione di più ampio respiro che prevede interventi di esponenti pubblici e privati con esperienza specifica nella prevenzione dell’inquinamento e nella riduzione degli impatti di attività antropiche in’ambiente marino.

«In particolare – spiegano all’Area marina protetta – il programma della giornata prevede un momento introduttivo, con una breve presentazione da parte di rappresentanti dell’Ente Parco ed il doveroso ringraziamento ai partecipanti, seguito da interventi di Arpat, Cibm e Aamps e da testimonianze di “addetti ai lavori”, tra cui la Capitaneria di Porto e membri delle Associazioni stesse. Infine, la parola sarà passata ad esponenti del Comune di Livorno, che, nel contesto della “Settimana europea della Mobilità Sostenibile”; offrirà all’Area marina protetta l’utilizzo gratuito di un motore elettrico compatto ad alte prestazioni. Nei locali della Fortezza Nuova saranno inseriti pannelli e poster divulgativi, e sarà predisposto un punto informativo dell’Ente Parco. Sarà inoltre allestita una mostra temporanea di artisti locali che realizzano opere ed installazioni con rifiuti di origine marina, in modo da mostrare al pubblico come i materiali di scarto possano essere nobilitati dalla ricerca artistica in espressione di bellezza».