Strage di globicefali nel Tamil Nadu: 45 morti spiaggiati a Tuticorin (VIDEO)

Durante la notte i pescatori hanno salvato decine di globicefali riportandoli in mare aperto

[12 gennaio 2016]

Globefali india 1

Quarantacinque globicefali (Globicephala melas) sono morti dopo essersi arenati nella notte  su  una spiaggia di Tuticorin, nello Stato meridionale indiano del Tamil Nadu, almeno altre 36 “balene pilota” sono state salvate dai pescatori e dai volontari.

Ma diversi dei globicefali che erano stati trascinati in mare sono ritornati a morire sulla spiaggia a 16 km da Alanthalai e Kalamozhi e a  600 km da Chennai. L’ispettore del distretto di Tuticorin, Ravi Kumar,  ha detto a NDTV che  i cetacei potrebbero essersi feriti su coralli e rocce e che  un episodio simile  si era verificato nel 1973, quando morirono spiaggiati ben 147 globicefalii. «Abbiamo chiesto ai direttori del Gulf of Mannar marine park  e del Dipartimento forstale di indagare». Un team del parco marino è già sul posto per indagare sulle cause dello spiaggiamento.

Rajan, un pescatore di Manapad  ha detto al Times of India che «Le balene hanno cominciato a raggiungere la riva in gruppi intorno alle 5,00. E’ molto strano. Nel 1973, quando eravamo ragazzi, abbiamo assistito allo stesso fenomeno. Tuttavia, non molti di quelle finirono in secca».

Mascarenhas , un pescatore di Kulasekarapattinam, ha detto che se non fossero intervenuti i pescatori locali molti globicefali sarebbero morti  I pescatori sono rimasti svegli tutta la notte per trattenere i cetacei in acqua e per riportare in mare quelli che si spiaggiavano.

Nell’agosto 2015 nella stessa area, vicino a un villaggio del distretto di Nagapattinam, si era spiaggiata la carcassa di una balena lunga una decina di metri .

L’ex direttore della Zoological Survey of India, K Venkataraman spiegato al Times of India che «I cetacei (balene, delfini e focene) sono mammiferi marini sociali. Vivono in gruppo e se il leader del gruppo è disturbato a causa di cambiamenti sott’acqua, vengno immediatamente disorientati. Cominciano una deriva dal loro percorso normale e a dirigersi verso la costa, il che li porta alla morte. Terremoti moderati, deviazioni geo-magnetiche, onde sonore e correnti di marea potrebbero aver disorientato i cetacei. Lunedi ci sono stati due terremoti, uno di magnitudo 6,5 della scala Richter nelle Flippine e un altro di magnitudo 6.9 in Indonesia. Potrebbero aver disorientato le balene pilota. In India il primo rapporto sullo spiaggiamento di globicefali risale al 1852, nel Salt Lake a Calcutta/ Kolkata. Il numero massimo di balene pilota spiaggiamento sulla costa indiana è avvenuto nel 1973, durante il quale si incagliarono 147 cetacei».

Ogni anno nel mondo si spiaggiano e muoiono più di 2.000 cetacei e in India, dal 1.800 al 2015, ne sono morti così più di 1.500.

Videogallery