Successo delle Giornate della Bellezza, Toscana prima regione per adesioni a Voler bene all’Italia

Grande partecipazione alle due iniziative di punta a Fivizzano e all’Elba

[3 giugno 2015]

FEsta Farf

Si è conclusa ieri 2 giugno, nella festa della Repubblica, Voler Bene all’Italia, con le giornate della bellezza. Un bilancio positivo della campagna legambientina ed un notevole successo che hanno portato la Toscana a confermarsi la prima regione in Italia per numero di adesioni di piccoli comuni e per la partecipazione di scuole, cittadini, associazioni e tante altre realtà locali.

Numerosi sono stati anche gli eventi che si sono susseguiti in tutta la regione dal 27 maggio al 2 giugno, con tanti programmi e itinerari che hanno permesso di conoscere, attraverso una chiave inedita, luoghi e comunità nelle città da rigenerare come nei piccoli borghi e di raccontare un’Italia che sta cambiando e ha scommesso sulla sua bellezza e sul futuro.

Fausto Ferruzza, presidente di Legambiente Toscana, non nasconde la sua soddisfazione:«Una settimana dedicata alla bellezza la nostra, dall’Isola d’Elba alla Lunigiana, dall’Appennino tosco/emiliano al Farma Merse, da Terricciola a Capalbio. Un modo per sottolineare quanto vasto e inestimabile sia il giacimento culturale, paesaggistico e valoriale dei nostri territori. La nostra vera riserva vitale per uscire dalla crisi. Una forza reattiva, solidamente radicata nelle più varie tradizioni culinarie, nei nostri antichi mestieri, nei saperi che si rinnovano generazione dopo generazione, attraendo nuovi residenti e nuovi turisti. E’ la speranza, dunque, il tratto saliente di questa sorprendente e, per certi versi, straordinaria edizione di Voler Bene all’Italia 2015>»

Luogo simbolo da cui ha preso il via la campagna in Toscana con una delle iniziative principali è stata l’Isola d’Elba ed  il suo meraviglioso territorio con Isola D’Elba: un giardino di profumi e sapori senza tempo”: un percorso a tappe, organizzato da Legambiente Arcipelago Toscano, che ha coinvolto alcuni ecoalberghi elbani, alla scoperta dello splendido paesaggio e della rigogliosa natura dell’Elba. Un modo che ci ha permesso di entrare in contatto con l’ecoturismo e con questi custodi di tradizioni e di antiche piante elbane da frutto, reintrodotte grazie ad un progetto di etnobotanica denominato “Il Giardino Diffuso degli ecoalberghi elbani”. L’itinerario, è stato lo spunto che ha fatto gustare l’isola quasi nella sua interezza e si è concluso sul versante orientale all’Eremo di Santa Caterina, un luogo della memoria dove grazie all’Orto dei Semplici si studiano e si crescono le biodiversità botaniche dell’isola.

Protagonista sempre l’isola D’Elba nel week end del 2 giugno con Butterfly Walk. Questo è stato, infatti, il tema delle giornate della bellezza a Monte Perone dove si è svolta la festa delle farfalle con visita guidata al santuario dedicato ad Ornella Casnati, colei che ne fu l’ideatrice. L’evento ha visto la presenza della Direttrice Generale di Legambiente Rossella Muroni, del presidente del Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano Giampiero Sammuri e del presidente del circolo Legambiente Arcipelago Toscano Maria Frangioni.

L’atra iniziativa di punta in Toscana è stata Il sapore della storia nella valle del Rosaro, che si è svolta martedì 2 giugno a Fivizzano (MS). Una passeggiata a piedi tra castelli, pievi romaniche, mulini e macine in pietra intorno al centro mediceo. Da Pognana a Fivizzano, il percorso ha proseguito lungo la “Via romana” che collegava la chiesa alla città storica per poi immergersi nella rassegna Fivizzano Sapori tra piccoli produttori locali, stand enogastronomici che proponevano piatti locali come la polenta incatenata con verdure, cortei storici e sbandieratori.

Un’idea ormai divenuta un consolidato appuntamento culturale, economico, culinario, dei profumi e dei colori della buona agricoltura della Provincia di Massa Carrara. Un momento di presentazione dei sempre più numerosi produttori che si impegnano, con fatica ed intelligenza, a riscoprire modi, lavori, accorgimenti antichi che si sposano alle più moderne tecniche e tecnologie della produzione agricola, italiana ed europea.