La provincia di Grosseto è la zona più a nord di tutto il Mediterraneo dove la Caretta caretta ha nidificato

Una tartaruga marina Caretta caretta nidifica sulla spiaggia del Chiarone a Capalbio

Gentili: «Avvenimento straordinario che conferma la qualità del nostro mare»

[27 luglio 2016]

Tartaruga Capalbio 1

Una tartaruga della specie Caretta caretta è stata avvistata nella spiaggia del Chiarone, nel comune di Capalbio, mentre stava deponendo le uova. È la terza volta che l’evento viene documentato nella provincia di Grosseto, dopo Scarlino e Orbetello, un avvenimento straordinario riguardante la specie protetta.

L’avvistamento è stato effettuato da una famiglia svizzera in vacanza al camping Campeggio di Capalbio, che una volta compresa la straordinarietà dell’avvenimento, ha subito avvisato le autorità competenti.

Sul posto si è provveduto a transennare la zona, limitandola con cartelli segnaletici, mettendo in sicurezza il nido.

«Un avvistamento straordinario – sottolinea Angelo Gentili, dalla segreteria nazionale di Legambiente – che testimonia l’importanza della salvaguardia del territorio dal punto di vista ambientale. La nostra provincia è la zona più a nord in cui la specie Caretta caretta ha nidificato in tutto il Mar Mediterraneo. Un evento molto importante che conferma la qualità del mare di Capalbio, insignito da Legambiente con le 5 Vele anche nel 2016. Legambiente ci tiene a ringraziare tutte le autorità coinvolte per la collaborazione, e in modo particolare il Campeggio di Capalbio, il Wwf, la Capitaneria di porto, il Parco della Maremma e l’Osservatorio per la biodiversità».