Legambiente, Touring Club Italiano, Federparchi e Vivilitalia, con Comuni e ministero per il turismo

Turismo sostenibile e ambientale, workshop del Club delle 5 Vele in Maremma

[30 marzo 2016]

club delle vele

Un workshop di tre giorni con le più importanti realtà nazionali, pubbliche e private, legate al turismo sostenibile per parlare delle migliori esperienze nel settore e fare il punto sulle potenzialità del turismo ambientale e dei mercati turistici che ruotano attorno alla natura. E’ l’iniziativa organizzata Legambiente, Touring Club Italiano, Federparchi e Vivilitalia, in collaborazione con Iccrea Banca, Comune di Castiglione della Pescaia, Comune di Grosseto e Tiemme spa, che si terrà in Maremma: l’1 e 2 aprile a Rispescia, nel Centro nazionale Il Girasole di Legambiente, mentre domenica 3 aprile i partecipanti si sposteranno nella Diaccia Botrona, a Castiglione della Pescaia.

Gli organizzatori spiegano che «L’obiettivo è quello di proseguire il percorso cominciato nel 2014 dal Club delle Vele, che riunisce comuni e aree protette, eccellenze del turismo balneare italiano (24 firmatari in tutta Italia), per condividere le buone pratiche tra le località costiere».

Ai Comuni del Club delle Vele (buone pratiche riconosciute di sviluppo sostenibile) si uniranno ospiti quali personalità del Ministero per il turismo, esperti nel campo dell’analisi dei flussi turistici, dei mercati, della promozione territoriale e del web marketing. Si creerà così un luogo di confronto arricchito da importanti punti di vista per aiutare e analizzare la ricaduta delle politiche ambientali e l’incremento di servizi eco-compatibili nelle scelte delle mete turistiche, nonché sottolineare la crescita di mercati turistici focalizzati sul valore di un territorio in termini naturali, culturali ed eno-gastronomici e le opportunità esperienziali connesse.

Angelo Gentili, responsabile Legambiente Turismo, sottolinea che «Con questo incontro vogliamo creare un’occasione  di scambio e sensibilizzazione sulle strategie di turismo sostenibile, favorendo il confronto tra le realtà costiere italiane per risolvere problematiche comuni. L’obiettivo della tre giorni, così come del Club delle Vele, è quello di far crescere le realtà turistiche italiane creando una rete di alleanze pubblico-private virtuose, per dare forza ai territori e migliorare la qualità dell’offerta turistica. Tutto questo anche per costruire percorsi di sostenibilità ambientale, mettendo in rete gli strumenti necessari al consolidamento di queste realtà».

Ecco il programma:

1 aprile –  Tavola rotonda aperta soltanto ai membri aderenti al Club delle Vele, per fare il punto della situazione sulle prospettive del Club per modelli di sviluppo turistico sostenibile.

2 aprile – “Virtù d’Italia: le buone pratiche costiere di turismo di qualità nel Belpaese”, incontro pubblico al quale parteciperanno Angelo Gentili responsabile Legambiente Turismo, Luca Ceccarelli assessore al Turismo di Grosseto, Giancarlo Farnetani sindaco di Castiglione della Pescaia, Stefano Landi Università Luiss, Rossella Muroni presidente nazionale Legambiente, Francesco Palumbo direttore direzione generale al turismo Mibact, Lucia Venturi presidente Parco della Maremma, Sebastiano Venneri presidente Vivilitalia, Francesco Carri presidente Iccrea banca, Stefano Pisani sindaco di Pollica ed Emilio Casalini giornalista di Report Rai3 e autore di “Fondata sulla bellezza”.

Nel pomeriggio spazio ai tavoli tematici sugli “Altri mercati”, “Servizi ed eco-compatibilità dell’offerta turistica”, “Ecoturismo” e “Comunicazione e turismo”. Seguirà la firma del protocollo di collaborazione tra Legambiente e Federparchi per una buona economia nel sistema delle aree protette italiane.

3 aprile – Appuntamento è a Castiglione della Pescaia nella Casa rossa della Diaccia botrona per l’incontro “Turismo, ambiente e sinergie: alleanze e contaminazioni per raccontare e promuovere i territori”.