L’uccello che vale mille dollari: una taglia sul bulbul dal sottocoda rosso

L’obiettivo? Eradicarlo prima che invada la Nuova Zelanda

[18 novembre 2013]

La Nuova Zelanda ha portato da 300 a 1.000 dollari la ricompensa a chi avvista e da informazioni che portano alla cattura di un uccello invasivo: il bulbul dal sottocoda rosso (Pycnonotus cafer)  un animale di origini asiatiche la cui presenza è stata confermata nella regione di Auckland.

I bulbul dal sottocoda rosso  possono causare gravi danni alla colture ortofrutticole ed attaccano anche gli altri uccelli per questo il Ministry for Primary Industries/Manatū Ahu Matua (Mpi), il Department of Conservation/Te Papa Atawhai (Doc)  e l’Auckland Council/ Te Kaunihera o Tāmaki Makaurau (la regione della “super City” di Auckland). stanno lavorando insieme per monitorare ed eradicare prima possibile il Pycnonotus cafer. Il 10 ottobre avevano messo sull’uccello alieno una taglia di 300 dollari che andava a chiunque fornisca informazioni che portino alla cattura di un bulbul da parte del response team al lavoro per eradicare questo uccello invasivo.

La portavoce del Doc Liz Brooks sottolinea che «Il premio ha aumentato la consapevolezza sul  bulbul dal sottocoda rosso  che è stato avvistato in tutta Auckland. Abbiamo avuto più di 70 chiamate su possibili avvistamenti da quando, un mese fa, abbiamo offerto i 300 dollari ricompensa, ma stiamo ancora lavorando per catturare uno di questi uccelli. Stiamo chiedendo all’opinione pubblica di continuare a cercare bulbul dal sottocoda rosso  e di chiamare il numero 0800809966 se pensano di averne visto uno. Per incoraggiarli  abbiamo aumentato la ricompensa a 1.000 per una chiamata di avvistamento che porti il response team  a catturare un bulbul dal sottocoda rosso». .

La tagli per le informazioni su un avvistamento sarà disponibile alla fine di febbraio del 2014

La Brooks spiega perché le istituzioni di Auckland e le comunità maori siano così preoccupate per l’arrivo di questo invasivo uccello asiatico: «Pensiamo che ci siano almeno cinque bulbul dal sottocoda rosso ad Auckland che molto probabilmente sono arrivati con una nave o uno yacht. Prima erano  già arrivati ​​ad Auckland due volte e sono stati eradicati con successo entrambe le volte. Ora sono ancora qui e vogliamo eliminarli prima che nidifichino».

Il Pycnonotus cafer è una delle specie di uccelli più invasive al mondo e in Nuova Zelanda è elencato come organismo indesiderato nel Biosecurity Act 1993  e i neozelandesi non scherzano quando c’è da far rispettare una legge: la pena massima per l’importazione, il commercio, il rilascio, l’esibizione o l’allevamento un bulbul dal sottocoda rosso è di 5 anni di carcere o in alternativa una multa di 100.000 dollari.

Questi terribli uccelli sono stati individuati in tre siti: South Auckland (Mangere/Manurewa/Alfriston), West Auckland (Henderson/Te Atatu/Massey) e  North Shore (Devonport/Belmont/Takapuna). C’è stato anche un avvistamento confermato sulla penisola Whangaparaoa. Ma ormai è caccia aperta al Pycnonotus cafer: avvistamenti non confermati ad Orakei, nel centro di Auckland, ed Walton, tra Morrinsville e Matamata in Waikato.

«Stiamo chiedendo alle persone, in particolare nella regione di Auckland, di prestare occhio ed orecchio ai bulbul dal sottocoda rosso. Hanno un richiamo molto particolare, a differenza degli altri uccelli che si sentono normalmente – conclude Liz Brooks – I bulbul dal sottocoda rosso  sono facili da individuare. Sono uccelli di medie dimensioni, circa 20 centimetri di lunghezza, circa la dimensione di uno storno. Hanno la testa nera, il dorso scuro, il ventre grigio-bianco, e una distintiva macchia rosso-cremisi sotto la coda».