Una maggiore biodiversità accresce l’interesse per gli habitat marini

Un ambiente con molti animali diversi attrae più di una singola specie spettacolare

[26 ottobre 2018]

Secondo lo studio “Multiple dimensions of biodiversity drive human interest in tide pool communities” publicato su Scientific Reports da un team di ricercatori delle università di Swansea e Plymouth, «Una maggiore biodiversità animale può portare ad un maggiore interesse umano per gli habitat marini».

Per valutare se esistessero caratteristiche particolari che migliorano l’interesse del pubblico, la ricerca ha utilizzato simulazioni di pozze di scogliera. I risultati di un test online compilato da oltre 600 persone hanno dimostrato che le immagini in cui erano presenti animali producevano più del doppio dell’interesse rispetto a quelle senza. I ricercatori dicono che «I risultati rafforzano le argomentazioni secondo cui il mantenimento e la protezione della biodiversità possono essere un elemento importante del benessere umano e dell’educazione ambientale».

Il principale autore dello studio, Tom Fairchild, del Dipartimento di bioscienze della Swansea University, College of Science di Swansea, spiega: «Ovviamente, ci aspettavamo che le comunità che includevano più specie animali diverse sarebbero state più interessanti, poiché avrebbero contenuto una maggiore diversità di forme, colori o comportamenti fisici, ma abbiamo scoperto che invece che un singolo animale sia stato ritenuto particolarmente interessante, sono state le scene con più e sempre maggiori animali diversi sono state le più interessanti per le persone alle quali lo abbiamo chiesto, questo è significativo in quanto è una chiara indicazione che le persone si impegneranno maggiormente e otterranno un valore educativo dalle aree che sono più “biodiverse”, rafforzando ulteriormente le crescenti richieste di protezione e di ripristinare la nostra biodiversità autoctona».

Nonostante l’importanza dell’interesse nel determinare come vediamo e interagiamo con il mondo naturale, poco si sa su quel che determina l’interesse degli esseri umani per la natura. Mentre gli studi sulla psicologia  e le scienze sociali suggeriscono che immagini o oggetti più complessi o meno familiari possono suscitare interesse, come questo si applica al mondo naturale è sconosciuto. Per testare i diversi potenziali driver di questo interesse, i ricercatori hanno utilizzato come modello di sistema delle simulazioni di pozze di scogliera. replicando quelle lasciate sulle coste rocciose dalla bassa marea. Ai partecipanti è stato quindi chiesto di valutare il loro livello di interesse utilizzando una scala di punteggi che andava da immagini “non affatto interessanti” a “estremamente interessanti”.

Un’altra arrice dello studio, Sabine Pahl, della School of Psychology dell’università di Plymouth, conclude: «Mettendo insieme le scienze naturali e sociali in un progetto veramente interdisciplinare, questo studio dimostra che sperimentare la complessità e la varietà della natura è davvero importante per il sentimento psicologico di interesse. L’interesse è legato all’esplorazione e all’impegno e quindi è un primo passo verso l’apprendimento e la connessione con il mondo naturale Non abbiamo sempre bisogno di vedere singoli animali spettacolari, anche vedere una varietà di animali insieme in un ambiente di pozze di scogliera può far aumentare l’interesse».