Una nuova specie di colibrì “ape” alle Bahamas? Un minuscolo uccello con la coda che suona

[17 febbraio 2015]

Il Bahama Woodstar (Calliphlox evelynae) è un colibrì endemico delle Bahamas e che fino ad ora si pensava includesse due sottospecie: la Calliphlox e. evelynae che al suo areale in quasi tutte le Bahamas e  le Turks e Caicos e Calliphlox e. lyrura  che si trova solo nelle isole di Great e Little Inagua  e che deve il suo nome alle piume esterne della coda a forma di lira.

Nello studio“Divergence in morphology, calls, song, mechanical sounds, and genetics supports species status for the Inaguan hummingbird (Trochilidae: Calliphlox “evelynae” lyrura)” un team di 5 ricercatori statunitensi delle università di Yale, Cornell e California –  Riverside, spiega che già originariamente  i Calliphlox  evelynae e lyrura  erano stati descritti come specie separate proprio basandosi sulla conformazione della loro coda, «Però furono raggruppare successivamente da Peters (1945). Questi due  taxa sono membri del clade di colibrì “ape” dell’America del Nord, che producono suoni meccanici con le loro code  durante lo svolgimento del corteggiamento. I cambiamenti nella forma della coda possono produrre una divergenza acustica  significativa».

Per determinare il grado di differenziazione tra  lyrura e evelynae,  i ricercatori hanno registrato i richiami ed i canti di corteggiamento sulle isole di New Providence e Great Inagua ed hanno studiato le variazioni morfologiche dei colibrì nell’Arcipelago. Poi hanno sequenziato 4 loci nucleari e due geni mitocondriali di 9 individui di evelynae  e di 6 di lyrura.  E è venuto fuori che «Entrambi i sessi di  lyrura ed evelynae possono essere identificati per i richiami vocali ed i maschi possono essere identificati dalla morfologíi, dal canto e dallo svolgimento del corteggiamento».  Inoltre, «Le ricostruzioni filogenetiche basate sui dati genetici indicano che le due popolazioni sono reciprocamente monofiletiche e si sono separate approssimativamente  da 0,69 milioni di anni».

Secondo lo studio, pubblicato su The Auk dell’ American Ornithologists’ Union, quindi le due sottospecie di colibrì “ape” delle Bahamas dovrebbero essere riconosciute come due specie distinte, infatti, confrontando la lunghezza di becco ed  ali e utilizzando o campioni di tessuto i ricercatori hanno individuato le differenze genetiche e morfologiche dei due colibrì e sottolineano che la coda di un maschio adulto lyrura è più robusta di quella biforcata dell’evelynae; I suoni prodotti dalle piume della coda del lyrura  erano significativamente più acuti di quelli dell’evelynae , come risultato delle diverse forme delle piume;  I richiami territoriali differivano  qualitativamente  tra lyrura ed evelynae; I maschi di  lyrura hanno un canto nettamente diverso da quello de maschi di  evelynae:  il maschio evelynae produce canti “vaganti” mentre i canti del maschio lyrura suonano come pattini che stridono sul bagnato.

E’ abbastanza incredibile scoprire una nova specie di uccello in un arcipelago turistico così noto e frequentato, ma uno dei ricercatori James Clark del dipartimento di biologia dell’Università di California – Riverside, dice che «I nostri risultati suggeriscono che lyrura è più da considerare pienamente come una specie.  Calliphlox evelynae evelynae dovrebbe mantenere Bahama Woodstar come suo nome comune.  Calliphlox evelynae lyrura potrebbe utilizzare  “Inaguan Lyretail” come il suo nome comune».

I ricercatori statunitensi concludono che «I nostri dati indicano che  lyrura è un lignaggio evolutivo unico che giustifica lo status di specie all’interno dei concetti di specie filogenetico o biologico».