Buono, pulito e solidale: il cibo geotermico in difesa della Sardegna

[17 dicembre 2013]

La Comunità del cibo ad Energie rinnovabili della Toscana ha organizzato una cena di solidarietà il cui ricavato sarà devoluto alle popolazioni della Sardegna colpite dalle recenti alluvioni. L’iniziativa si svolgerà sabato 28 dicembre 2013 presso il Centro Polifunzionale “La Pista” di Castelnuovo Val di Cecina (PI).

Si tratta della 1° cena dedicata ai prodotti dei soci della Comunità del cibo ad Energie rinnovabili, (associazione di promozione composta ad oggi da 12 aziende toscane attente alle tematiche ambientali), che ricordiamo, sono tutti ottenuti con materie prime esclusivamente toscane e caratterizzati da un processo produttivo all’interno del quale viene usata in maniera prevalente energia proveniente o prodotta con fonti rinnovabili.

L’associazione nata nel 2009 nell’area geotermica tradizionale da un nucleo di 5 aziende che utilizzavano, per ragioni territoriali, il calore della terra per le proprie produzioni, si è poi diffusa anche nell’altra area geotermica toscana (quella amiatina) e poi anche in altri contesti territoriali toscani, e vede tra i soci fondatori anche CoSviG (Consorzio per lo Sviluppo delle Aree Geotermiche), Slow Food Toscana e Fondazione Slow Food per la Biodiversità.

La serata del 28 novembre  “Buono, Pulito e … Solidale” realizzata con il patrocinio del comune di Castelnuovo Valdicecina e con la collaborazione del Circolo Arci, di CoSviG e della Strada del Vino Monteregio prevede, alle 18.00, un aperitivo aperto a tutti, seguito, alle 19.00, dalla presentazione del progetto Comunità del Cibo  e dal saluto delle autorità. Per le ore 20.00 è prevista la cena al costo di 22 euro.

Questo il menu proposto: antipasti misti “geotermici”, crespelle di castagne, lasagne al pesto, spezzatino del boscaiolo, varietà di dolci accompagnata da “idromiele”. Ogni piatto sarà accompagnato da vini delle aziende della Comunità del Cibo. La serata sarà allietata dalla musica popolare maremmana di Irene ed in chiusura gli intervenuti potranno assistere ad uno spettacolo realizzato da un artista di strada. Per questioni organizzative è gradita la prenotazione ai seguenti numeri: 333 9617571 (Mario), 333 6007915 (Davide), 380 2866230 (Circolo Arci).