Grande festa in tutta Italia in oltre 100 borghi premiati dal Touring Club Italiano

Castelnuovo Val di Cecina, domenica sventola la Bandiera arancione

Iniziative alla scoperta della geotermia e un saluto alla stagione di “Centrali aperte”

[11 ottobre 2013]

Sono oltre 100 in Italia e ben 35 in Toscana i borghi che si fregiano della Bandiera arancione, il marchio di qualità turistico-ambientale che il Touring Club Italiano (TCI) assegna alle località che soddisfano oltre 200 rigorosi criteri di valutazione e che sono in linea con gli standard qualitativi previsti dal modello di analisi territoriale di Touring.

La Bandiera Arancione è riconosciuta come unica esperienza italiana di successo nel campo del turismo sostenibile dall’Organizzazione Mondiale del Turismo (2001), come miglior piano di promozione territoriale per Turismo Oggi (2002), ed è premiata dall’associazione Skal International (2008) e patrocinata dall’Agenzia Nazionale del Turismo.

Su oltre 2.000 candidature, solamente il 9% ha ottenuto il riconoscimento della Bandiera Arancione: 198 luoghi che oggi, grazie al Touring Club, fanno parte di una rete dell’eccellenza italiana e che forti della loro offerta di qualità registrano, dall’anno di assegnazione del marchio, un incremento dell’offerta ricettiva e percepiscono effetti positivi sia in termini di incremento dei flussi turistici sia in termini di una migliore visibilità.

Domenica 13 ottobre in molti di questi centri si festeggerà la “Giornata Bandiere arancioni”, realizzata in collaborazione con l’Associazione dei Paesi Bandiera Arancione e sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica; gli “ingredienti” della giornata saranno qualità cultura, panorami suggestivi e accoglienza.

Tra i borghi Bandiera Arancione vi sono anche i due territori geotermici di Pomarance e Castelnuovo di Val di Cecina; quest’ultimo ha deciso quest’anno di offrire ai partecipanti una giornata ricca di attività ed escursioni alla scoperta di un territorio unico in Europa per le sue manifestazioni geotermiche e la presenza di suggestivi borghi medievali.

Il programma della Giornata Arancione di Castelnuovo Val di Cecina inizierà al mattino alle 9,30 con l’appuntamento presso la Chiesetta del Michelucci di Sasso Pisano per la visita guidata lungo il nuovo sentiero “Geotermia e Vapore”, inaugurato lo scorso anno: un suggestivo sentiero di quattro chilometri  che consentirà di visitare tutte le più belle manifestazioni geotermiche collegando i borghi medievali di Sasso Pisano e Monterotondo Marittimo.

La passeggiata è organizzata in collaborazione con l’Associazione culturale “La Fumarola”, l’ASL 5 di Pisa e la Comunità Montana Alta Val di Cecina.

Al termine della passeggiata un bus navetta porterà i partecipanti alla centrale geotermica Sasso2 (che dalla mattina sarà aperta per visite guidate a cura del personale di Enel Green Power), dove per tutti i visitatori vi sarà il menù geotermico realizzato dalla Comunità del Cibo ad Energie Rinnovabili della Toscana promosso dal CoSviG (Consorzio Sviluppo Aree Geotermiche).

Un menù a base di prodotti tipici delle aree geotermiche, dal basilico al formaggio, dai salumi ad altre specialità per la cui produzione viene utilizzato il vapore geotermico.

Il pomeriggio l’attività proseguirà con ritrovo in Piazzale Roma a Castelnuovo di Val di Cecina per un tour alla scoperta del borgo medievale o per un’escursione alle Terme etrusche del Bagnone.

Sempre nel pomeriggio è previsto in centrale, l’arrivo del corteo delle macchine storiche e delle auto che hanno partecipato al “Rally Alta Val di Cecina” con premiazione dei vincitori. A chiusura una degustazione di caldarroste per il saluto alla stagione 2013 di Centrale Aperte, che chiude con questo appuntamento di Castelnuovo Val di Cecina.

«Anche quest’anno –afferma Massimo Montemaggi, Responsabile Geotermia Enel Green Power– le Centrali Aperte hanno richiamato tantissimi visitatori. La nostra volontà, in collaborazione con le Istituzioni, con le Associazioni del territorio e con il CoSviG, è di far conoscere la geotermia a 360°, dalla produzione di energia elettrica agli aspetti culturali, storici ed enogastronomici. La geotermia è una risorsa unica per queste terre e per la Toscana e noi vogliamo farne un volano di sviluppo energetico ed economico, ma anche sociale, culturale e turistico».

Tutte le escursioni sono gratuite ma è obbligatoria la  prenotazione;  alle prime dieci prenotazioni pervenute il Comune offrirà in dono il Gioco di Castelnuovo Val Di Cecina“, gioco dell’Oca con la Castagna Carlotta e L’Ape Carlina.

Per tutti i partecipanti il Comune ha poi predisposto un “sacchetto della qualità” con materiale informativo sul territorio geotermico.

Per le prenotazioni si può consultare il sito del comune di Castelnuovo Val di Cecina e per maggiori informazioni per il programma della Giornata Bandiera Arancione si può visitare il sito www.bandierearancioni.it