Cavalli, l’Italian Horse Protection di Montaione trasloca e chiede aiuto

[2 ottobre 2014]

L’Italian Horse Protection Association  (Ihp) è una Onlus per la tutela dei cavalli e degli altri equini che gestisce il primo – ed attualmente unico – centro di recupero in Italia per equini sottoposti a maltrattamenti e sequestrati in base alla legge 189 del 2004. La sede dell’Italian Horse Protection era nella tenuta da Filicaja a Montaione, nel cuore della campagna toscana, a poche decine di chilometri di distanza da Firenze, Siena, Pisa e Livorno ma ora l’associazione si trova a dover affrontare una sfida importante e difficile: il trasferimento della sede e del centro di recupero. «I terreni occupati in questi anni sono stati reclamati dal proprietario – spiegano all’Ihp – quindi il trasloco é divenuto inevitabile».

La ricerca, avviata mesi fa, ha portato all’individuazione di una struttura nello stesso Comune di Montaione, concessa in affitto da un privato cittadino: «Questo consentirà di gestire più facilmente le complicate operazioni di spostamento ed eviterà agli animali un eccessivo stress per il trasporto – dicono i difensori dei cavalli, protagonisti insieme a Legambiente di un sequestro di 200 cavalli a Colleferro (Roma) – Stiamo continuando a valutare altre opzioni ancora migliori per rispondere ai crescenti impegni di IHP ma nell’immediato dobbiamo liberare i terreni attuali e offrire ai cavalli una sistemazione che risponda alle loro esigenze.

Ora più che mai all’Italian Horse Protection Association  serve l’aiuto dei  sostenitori e di tutte le persone che hanno a cuore le sorti dei cavalli e degli altri equidi: L’Ihp ricorda che «In questi primi 5 anni di vita, l’associazione ha dimostrato una eccezionale capacità di aiutare questi animali talvolta salvati da situazioni disperate e di offrire loro – a volte al costo di grandi sforzi – un futuro migliore. Ma siamo ancora agli inizi e con risorse molto limitate. Questo trasloco sarà un’operazione costosa e complicata per le attuali forze della nostra associazione, ma vorremmo che le enormi difficoltà si trasformassero in una grande opportunità di crescita e in un ulteriore grande salto di qualità».

L’associazione spiega ancora: «Stiamo organizzando weekend di lavoro sul campo per allestire paddock e strutture, così come eventi di raccolta fondi (anche localmente). C’è una lista di materiali e macchinari che speriamo di avere in regalo. E poi ci sarà la parte più delicata che riguarderà lo spostamento dei cavalli. I tempi sono ristrettissimi, l’operazione trasloco è già in corso»

A tutti gli amanti dei a cavalli viene chiesto di partecipare inviando una donazione  o materiale.

Per donazioni:

http://www.horseprotection.it/sostienici.asp

Per vedere la lista di  quello che serve:

http://www.horseprotection.it/public/userfiles/files/Materiale%20-%20lista.pdf

Contatti e informazioni: 327 9041393 – ihp@horseprotection.it