2.000 Global Climate March in 150 Paesi del mondo

Il 29 novembre tutto il mondo marcia per il clima. Appello da Parigi: «Marciate anche per noi»

Appuntamento a Roma a Campo dei Fiori. Concerto per il Clima ai Fori Imperiali

[23 novembre 2015]

marcia per il clima

Il 30 novembre inizia a Parigi la COP21, il più importante vertice sul clima del decennio che dovrà definire un nuovo piano per fermare un clima ormai impazzito. «Esiste solo una soluzione al cambiamento climatico – dicono le moltissime organizzazioni e associazioni che hanno aderito alla  Coalizione italiana Clima – eliminare le emissioni di gas serra. I governi di tutto il mondo dovranno dunque giungere ad un accordo equo e legalmente vincolante, che consenta di limitare il riscaldamento globale almeno al di sotto di 2°C e acceleri la transizione verso la decarbonizzazione».

E mentre governi di oltre 190 paesi si stanno per riunire a Parigi per trovare un accordo fondamentale per il clima, i cittadini di tutto il mondo si mobilitano per chiedere ai propri rappresentanti che quell’accordo sia ambizioso e che possa assicurare un futuro giusto e sostenibile per tutto il pianeta.

Il 29 novembre prima dell’apertura delle negoziazioni, cittadini da San Paolo a Nuova Delhi, passando per Kampala, Melbourne, Ottawa e Tokyo scenderanno a migliaia in piazza in oltre 2000 eventi in più di 150 paesi.

Dopo i tragici attentati di Parigi, il governo ha cancellato la manifestazione nella capitale francese e da Parigi i cittadini hanno lanciato un appello a tutto il resto del mondo: «Marciate anche per noi», e in solidarietà con tutti coloro che in diversi paesi del mondo sono stati colpiti da attentati terroristici. Mentre Parigi sarà blindata, nel resto del mondo cittadini invaderanno le strade chiedendo un mondo alimentato al 100% da energie rinnovabili, assicurandosi che la voce dei popoli del mondo sia sentita e ascoltata nelle stanze del vertice parigino.

La Coalizione italiana Clima  sottolinea che «Studenti, sindacati, gruppi religiosi, organizzazioni della società civile e cittadini si mobiliteranno nei 5 continenti per la Marcia Globale per il Clima del 29 novembre, un giorno prima che i capi di Stato aprano le negoziazioni. Assieme chiederemo ai nostri governi un accordo ambizioso e vincolante per un mondo alimentato al 100% da energia rinnovabile entro il 2050. In Italia ci sarà la manifestazione nazionale a Roma con un corteo per il clima e per la pace che partirà alle ore 14,00 da Campo de Fiori e si concluderà in via dei Fori imperiali con un grande concerto alle 17,00. Si alterneranno sul palco Bandabardò, Dolcenera, Meganoidi, Têtes de Bois,  Kutzo, Sandro Joyeaux e molti altri, presenteranno Massimo Cirri e Sara Zambotti».

 

Per informazioni:

https://www.facebook.com/events/1649224922029232/

http://globalclimatemarch.org/en/