Lanciata la campagna Dump the Pump

In California pompe di benzina come i pacchetti di sigarette: arrivano etichette di pericolo?

[10 gennaio 2014]

Su due cose il 95% degli scienziati è d’accordo: fumare tabacco provoca il cancro; i gas serra provocano il global warming. Oltre a queste “esternalità” negative, l’industria del tabacco e l’industria dei combustibili fossili hanno anche altre cose in comune: sono entrambe profondamente incistate nel sistema politico ed economico, fanno campagne di disinformazione per confondere l’opinione pubblica e fanno lobby, anche attraverso finanziamenti a partiti, think tank e gruppi di pressione per impedire qualsiasi cambiamento che potrebbe influenzare negativamente i loro profitti.

Ora la sezione della Bay Area di 350.org, una Ong internazionale impegnata nella lotta al cambiamento climatico, ha fatto un altro collegamento tra fumo e gas serra: ha lanciato la campagna “Dump the Pump”  per sensibilizzare l’opinione pubblica mettendo adesivi sulle pompe di benzina che avrebbero ricordare ai consumatori delle conseguenze delle loro azioni ogni volta che riempiono loro serbatoio. Un’altra intelligente azione di nudging economico che va a colpire l’aspetto psicologico del consumatore (su questo fronte il mondo anglosassone è già molto avanti rispetto a noi) Proprio come ogni volta che si compra un pacchetto di sigarette dove è stampata una frase che ci  ricorda che il fumo provoca il cancro ai polmoni, malattie cardiache, enfisema, e può complicare la gravidanza.

La petizione on-line di 350Bay Area.org chiede ai Consigli comunali della Bay Area della California di mettere etichette sulle pompe di benzina per 1) avvertire i consumatori che bruciare la benzina sta causando il global warming; 2) informare le persone che la nostra città ha un Piano di Azione per il clima per ridurre in generale le emissioni di CO2 e l’utilizzo della benzina in particolare». ”

Jamie Brooks, di 350Bay Area.org, ha ricordato al  San Francisco Chronicle che è stato lo stesso ex presidente repubblicano George W. Bush ed ammettere che «l’America è dipendente dal petrolio» ed ha aggiunto: «In realtà gli esseri umani non sono portati a vedere la causa e l’effetto dei cambiamenti climatici. La causa è che stiamo bruciando i combustibili fossili, ma ne sentiremo gli effetti solo in futuro. Non c’è nessun segnale immediato  che dimostri ad un consumatore i suoi effetti sul clima».

Brooks ha spiegato al Chronicle che la sua associazione sta proponendo di mettere etichette di pericolo sulle pompe di benzina e gasolio alle amministrazioni cittadine, comprese quelle di San Francisco e Berkeley, che hanno il potere di imporre le etichette sui distributori di benzina: «L’obiettivo non è quello di prendere chi trasporta la gente e dirgli: “Tu sei una persona cattiva”, l’obiettivo è quello di mettere un segnale che dice: “Devi cambiare il tuo comportamento”».