In Groenlandia si stacca un iceberg gigante

Il fronte del ghiacciaio Jakobshavn è arretrato di diversi Km

[25 agosto 2015]

Ghiacciaio groenlandia 1

Gli scienziati stanno studiando i movimenti di un grande iceberg di 12,4 Km2 che si è staccato dal ghiacciaio Jakobshavn  in Groenlandia. Dicono che sia il più grande mai visto staccarsi da un fronte di un ghiacciaio . quello che viene chiamato il parto dei ghiacciai – nell’Artico. L’Agenzia spaziale europea (Esa) sta seguendo l’evento con il suoi satelliti Sentinel-1°, una piattaforma radar che può vedere attraverso le nubi ed essere utilizzata per mappare i cambiamenti del flusso e della quota del ghiacciaio, e Sentinel-2, il nuovo satellite ottico europeo che fornisce immagini molto dettagliate.

Secondo le immagini satellitari il distacco dell’iceberg/isola  sarebbe avvenuto tra il 13 e il 19 agosto. Lo Jakobshavn  è uno dei ghiacciai più importanti della calotta glaciale della Groenlandia e produce circa il 10% dei suoi iceberg. Molto probabilmente l’iceberg che affondò il Titanic era stato “partorito” proprio dallo Jakobshavn

Il gigantesco iceberg  formatosi deve percorrere un lungo fiordo prima di entrare nella Stretto di Davis e poi raggiungere l’Oceano Atlantico. Gli scienziati dicono che lo Jakobshavn  è un ghiacciai molto dinamico: nei mesi estivi percorre decine di metri al giorno ed è forse il più veloce ghiacciaio della Groenlandia.

Secondo l’Esa il ghiacciaio si estende in profondità per circa 1.400 metri, quindi il suo volume sarebbe di circa 17,5 chilometri cubi, tanto da coprire l’intera isola di Manhattan  con uno strato di ghiaccio spesso 300 metri.

Quello che è certo è che, con questo colossale “parto” il fronte del Jakobshavn è arretrato di diversi Km, un evento eccezionale per la Groenlandia,  ma che diventa “piccolo” se si pensa al distacco di isole di ghiaccio  grandi come regioni in Antartide, iceberg  che raggiungono le migliaia di Km2 quadrati di superficie.