Legambiente, a Roma «i cambiamenti climatici hanno mostrato le loro conseguenze devastanti»

[7 novembre 2016]

tromba-daria-roma

«I mutamenti climatici ci hanno mostrato tutte le loro conseguenze devastanti c’è bisogno di mettere in sicurezza i nostri territori e concretizzare le politiche di adattamento al clima che è già cambiato, a partire dalla valorizzazione e cura dei parchi urbani e delle alberature». Commenta così Roberto Scacchi, presidente di Legambiente Lazio, la tromba d’aria che si è abbattuta ieri sulla provincia romana accompagnata da allagamenti, cadute di alberi, tetti scoperchiati e purtroppo due vittime a Ladispoli e Cesano per le quali l’associazione ambientalista esprime il proprio cordoglio.

Gli ambientalisti del cigno verde ricordano che, proprio il 4 novembre scorso, è entrato in vigore l’accordo di Parigi sancito a dicembre 2015 sul clima, che prevede un impegno globale a frenare le emissioni di gas serra.

«Concretizzare l’accordo di Parigi vuol dire, anche a Roma e nel Lazio, attuare le politiche che frenino le emissioni di gas climalteranti e prendersi cura in maniera nuova del territorio – continua Scacchi – fermando il consumo di suolo, dando slancio ai trasporti pubblici e alla sharing mobility, rilanciando le energie rinnovabili per uscire dall’era del fossile, avendo una nuova cura del verde urbano, dai parchi alle alberature stradali fino alla mitigazione dei rischi idrogeologici. A Roma poi c’è bisogno di un piano serio che metta velocemente in sicurezza le metropolitane, sempre estremamente danneggiate ad ogni grande pioggia, eventi meteorici peraltro sempre più frequente violenti e frequenti».