L’innalzamento del mare sommegerà The Trump Building e Wall Street (VIDEO)

Blitz luminoso di Sierra Club a New York contro il governo più pericoloso di sempre per l’ambiente

[15 dicembre 2016]

trump-sommerso-1

Il 13 dicembre il  “The Trump Building”,  al numero 40 di  Wall Street, proprietà del presidente eletto Usa Donald Trump, è stato inondato dopo il tramonto dalle onde proiettate da Sierra Club in collaborazione con The Illuminator  di New York City.

La più grande associazione ambientalista statunitense ha voluto così richiamare l’attenzione sul «forte contrasto tra la sfilata dei negazionisti scienza climatica  tra lo staff transizione di Trump,  i nominati alla Casa Bianca e gli incaricati del suo gabinetto, e l’azione della quale  il mondo ha bisogno per evitare le peggiori conseguenze della crisi climatica».

Il blitz luminoso è anche servito a Sierra Club a denunciare  il fatto che  Scott Pruitt, candidato da Trump a dirigere l’Environmental protection agency (Epa), è un negazionista climatico.

Il direttore esecutivo di Sierra Club, Michael Brune, ha sottolineato: «Il presidente eletto Donald Trump sarà l’unico capo di Stato al mondo a negare la scienza e pericoli della crisi climatica ed ha proseguito nel suo estremismo mettendo hacker dell’industria dei combustibili fossili e negazionisti climatici nelle posizioni più importanti nella sua nuova amministrazione. Non è solo il popolo americano a non accettare l’inerzia sulla crisi climatica, è  il mondo unito come un sol uomo che insieme  ha raggiunto l’accordo sul clima di Parigi».

La proiezione  del mare sull’edificio simbolo della ricchezza e del potere di Donald Trump è stata accompagnata da messaggi ambientalisti  lungo le colonne della struttura, tra cui “Don’t Trump the Planet”, mentre su altri edifici di Wall Street sono stati proiettati messaggi contro la nomina di Pruitt all’Epa:  “Don’t let Pruitt Trump the Planet” e “Polluter Pruitt will make Epa”,  ‘Every Polluters’ Ally’.

Brune ha concluso: «Avere Scott Pruitt come responsabile della US Environmental protection agency è come mettere un piromane responsabile della lotta agli incendi. Trump deve scegliere se vuole passare alla storia come la persona che ha messo il nostro pianeta sulla strada del disastro climatico, mentre distrugge le relazioni con le nazioni di tutto il mondo, o se vuole accelerare il progresso che abbiamo compiuto  per affrontare questa crisi e costruire il boom dell’economia di energia pulita. Se Trump continua a scegliere di trascinarci indietro verso l’energia sporca del passato, troverà un’opposizione sfrenata ad ogni passo del cammino».

Videogallery

  • Rising Seas Submerge “The Trump Building” on Wall Street