Bollettino a cura della Regione Toscana

Maltempo Toscana, è ancora stato di allerta in 8 Province

[11 febbraio 2014]

Come comunica la Soup, la  sala operativa unificata della Protezione civile della Regione Toscana, è prolungato fino alle 18 di domani, mercoledì 12 febbraio, lo stato di allerta per rischio idrogeologico-idraulico nella zona della foce dell’Arno, e fino alle 12 di domani nei bacini centro-occidentali della Sieve, medio e basso Valdarno, Ombrone e Bisenzio, Elsa, Era e Greve-Pesa. In queste stesse zone viene confermato fino alla mezzanotte di oggi, martedì 11 febbraio, il livello di criticità elevata, e di criticità moderata nei bacini centro-meridionali del Cecina e del Bruna.

Le province interessate sono dunque quelle di Firenze, Grosseto, Livorno, Lucca, Pisa, Pistoia, Prato, Siena.

In relazione all’allerta meteo attiva, la Sala operativa unificata della protezione civile regionale aveva emesso un aggiornamento delle situazioni più critiche trasmesse dai Centri provinciali già alle 6:00 di stamani.

Provincia di Massa-Carrara

Comune di Casola: interdizione al transito per aggravamento di una frana preesistente in località Montefiore lungo la SR 445 della Garfagnana. L’interruzione non crea nessun isolamento in quanto presenti viabilità alternative.

Comune di Fosdinovo: segnalato inizio di frana lungo la SP 62 località Foce del Cucco con riduzione di carreggiata.

Segnalati diversi smottamenti su tutto il reticolo stradale provinciale.

Provincia di Pisa

Segnalate due frane su strade comunali a Palaia lungo la strada della Carbonaia, e sulla strada S.Margherita nel Comune di Volterra.

Nel comune di Montecatini Val di Cecina intorno alle 01 dell’11 il fiume Cecina ha esondato nei seminativi, evacuati alcuni animali nelle fattorie della zona

Provincia di Arezzo

Terranuova Bracciolini: varie frane.

Borro di Montemarciano è parzialmente ostruito a causa di una frana a monte (sono in corso le valutazioni ed appena possibile verrà ripristinata la sezione del torrente).

Strada comunale del Tasso: a causa dell’erosione del torrente Tasso, la strada comunale è parzialmente interessata in vari punti ed è vietato il transito ai mezzi di massa complessiva superiore a 3,5 t.

Cavriglia: sulla strada comunale da S. Barbara a Meleto V.no istituzione di senso unico alternato causa lesioni ed allentamenti.

Casentino:  in località Le Motte nel Comune di Talla frana su viabilità privata con possibile isolamento di n. 2 nuclei familiari e rischio di interessamento del Fosso Le Motte e della strada comunale di Bicciano, posti a valle della frana stessa.

Viabilità Provinciale: a seguito delle piogge di stamattina si segnalano movimenti franosi delle scarpate stradali lungo la SP 57 di Catenaia aI Km. 4+000 e Km. 5+000 e sulla SP 58 della Zenna al Km. 4+200

Restano inoltre chiuse la SP67 di Camaldoli al km 18+050, SP74 di Scarpaccia al km 1+300 e SP 60 di Chitignano al km 8+300 a causa delle frane avvenute in seguito alle precipitazione dei giorni scorsi e già segnalate nei precedenti report.

Centro Operativo di Piena della Provincia di Arezzo comunica inoltre che l’affluente destro del torrente Chianacce in comune di Cortona ha superato il 2° stadio.

Dalle 22.30 di ieri il comune di Laterina sta provvedendo ad evacuare circa 30-40 persone adiacenti alla diga della Penna in quanto la portata ha raggiunto gli 800mc. Verranno alloggiati in una palestra del comune. Al momento (ore 02 dell’11/02) ordine di evacuazione sospeso.

Provincia di Firenze

Su tutto il territorio segnalati innalzamenti dei livelli idrometrici del reticolo minore, e l’innesco di alcuni eventi franosi di seguito elencati.

Greve: in località la Casellina-San Polo innesco movimento franoso (attualmente in monitoraggio) prossimo ad un’abitazione, a seguito del quale è stata evacuata 1 persona (attualmente ospitata in una struttura individuata dal Comune).

Montespertoli: due movimenti franosi hanno comportato la chiusura di via Fontereggi e la riduzione di carreggiata di via Paterno (verifiche in corso).

Rufina: movimento franoso a carico della strada comunale di Castelnuovo con riduzione di carreggiata (intervento in corso).

Viabilità: SP117 km 4 Firenzuola, frana con restringimento carreggiata; SR 65 loc. Montecarelli frana con restringimento carreggiata; Sp 306 km 38 (Marradi) chiusa per frana (tempi riapertura non definiti), SP32 della Faggiola frana con restringimento carreggiata, SP8 km 28 (Barberino Mugello) frana con restringimento carreggiata.

SP 16 e 34 chiuse per frana. SP 41da Sagginale a Dicomano chiusa.

Borgo San Lorenzo: il fiume Sieve in località Sagginale è esondato 40 famiglie con 50 cm di acqua nelle case, inoltre è entrato in golena in località Ronta. Il fiume è esondato anche a Ponte a Vicchio 3-4 abitazioni coinvolte.

Lastra a Signa: il comune ha proceduto all’evacuazione di un complesso residenziale in golena loc. case Mignolle. Trattasi di 6 famiglie che non hanno voluto lasciare le abitazioni e si sono rifugiati ai piani alti. Adesso l’acqua è arrivata in golena.

Firenze: Quartiere dell’Isolotto allagato. Albergo Il Mulino stato evacuato circa 4 stanze occupate.

Una frana nel comune di Vaglia ha interrotto la sp 107 del Carlone isolando alcune abitazioni (4-5 nuclei familiari nel comune di s. piero a sieve).

SP90 “Torri-Volognano-Rosano” è chiusa per allagamento all’interno dell’abitato di Rosano.

SP34 “di Rosano” al km 7+400 chiusa per frana.

SP108 “di Granaiolo-Castelnuovo” chiusa dal km 0 al km 1+700 nel comune di Castelfiorentino per allagamenti.

SP 16 “Chianti-Valdarno” al km 5 chiusa per frana.

SP107 “di Legri e del Carlone” è chiusa per frana lato Vaglia, isolata un abitazione con 2 famiglie 6 persone lato San Piero a Sieve è arrivato a piedi il soccorso alpino, stanno valutando la situazione.

SP 32 di Palazzuolo Sul Senio allo 0,600km chiusa per frana verso Corniale. ISOLATO da quattro strade, parzialmente agibile dalla romagna con mezzi leggeri.

SP 306 km38 a Marradi, una frana causa la chiusura.

Provincia di Livorno

Bassa Val di Cecina: si sta monitorando il fiume Cecina che sta innalzando i livelli; il comune di Cecina sta informando della situazione la popolazione nelle stesse zone dove si sono creati allegamenti alla fine di gennaio.

Nel comune di Cecina scuole chiuse per tutta la giornata.

Provincia di Pistoia

Nel Comune di Pistoia allagamenti per esondazione reticolo minore nelle zone di Badia a Pacciana, Chiazzano, Via Garcigliana, località il Chiodo, Via di Badia, Via Lungobrana, Via dei Cimiteri.

Una frana interrompe strada comunale Piteccio- Fabbiana.

Una Frana isola la frazione di Lizzanello, per il momento raggiungibile solamente a piedi.

Nel Comune di Quarrata strade allagate e chiuse: via del Falchero, Via Pontassio

Strade allagate in chiusura: Via bottaia, via san Sebastiano, via di Mezzo. Chiuso ponte sull’Ombrone loc. Caserana. Domani scuole chiuse.

La cassa di espansione loc. Olmi sta raggiungendo la metà del livello.

Nel Comune di Massa e Cozzile chiusa per frana Strada prov.le Colligiana.

Nel Comune di Ponte Buggianese chiuso il ponte sulla pescia di Collodi.

Nel Comune di Agliana varie strade chiuse al traffico per allagamenti:

Nel Comune di Montale chiuse per allagamenti: Via del Castagno e Via Pacinotti

Nel Comune di Pistoia segnalata tracimazione fosso Ombroncello zona Via P.zo San Sebastiano

Nel Comune di Serravalle chiusa strada loc. Bottegaccia per allagamenti (via Santini). Chiusa strada Serravalle, zona industriale Mauro Maltinti

Nel comune di Piteglio una frana ha interrotto la SS12 del Brennero tra Popiglio e la Lima.

Provincia di Prato

Chiuse numerose vie per allagamento in zona Calice, Calicino, Ombrone, Castelnuovo. Nelle stesse zone sono state allagate alcune case e scantinati.

Il Calicino sta tracimando

Carmignano: chiusa la SR 66 per allagamento all’altezza di Seano. Chiusa via Montefortini per Comeana.

Cantagallo: SP2 inizialmente chiusa per frana è stata riaperta. Alle 17,45 di ieri è stata aperta la cassa espansione Lavacchione.

Alle 20 di ieri apertura della cassa di espansione Ponte Carlesi a Poggio a Caiano sul Bisenzio

Alle 1.30 l’Ombrone è rientrato al di sotto del 3 livello.

Provincia di Lucca

Allarme giallo ieri sera alle 20:00 sul Fiume Serchio portata alla diga Borgo a Mozzano 650 mc/s. I livelli sono attualm,ente in diminuzione.

Comune dI Pieve Fosaciana: frana che va aggravare una frana già esistente comporta lka chiusura della SC che va alla Località Cà de Grisanti che rimane isolata. Possibilità di raggiungere le abitazioni a piedi.

SR 445 Frana tra la loc. Acqua Bona e il bivio di Fosciandora che ha causato la completa interruzione della viabilità. La provincia di LU al momento sta valutando la situazione in quanto unica viabilità di accesso a tutta la parte alta della Garfagnana è la SP 43di Montepertoli che non è percorrebile a doppio senso dai mezzi pesanti. La chiusura dovrebbe durare circa 2 giorni. Prefettura, provincia e FFOO stanno organizzando turni per la scorta dei mezzi pesanti alternativamente in direzione Lucca e Garfagnana.

Comune di Coreglia Antlminelli. Frana sulla SC di Lucignana Tereglio con conseguente isolamento della frazione di Tereglio dato che anche la SP56 della Valfegana è sempre chiusa.

Provincia di Grosseto

Innalzamento dei livelli di tutti i corsi d’acqua, con piene prolungate oltre i limiti di criticità in alcuni casi molto sopra a quella elevata. Vasti allagamenti di territorio a causa de reticolo secondario. Criticità su alcune viabilità comunali e provinciali

Attivati i Servizi di Piena del Torrente Sovata, del Fiume Bruna, del Fiume Albegna, del Fiume Pecora, del Fiume Ombrone.

Viabilità: Rimangono ancora chiuse le corsie basse del Sottopasso La Magia – S.P. 152 Aurelia Vecchia.

S.P. 106 Cassarello chiuso il sottopasso in loc. Casone di Scarlino;

S.P. 53 Tatti chiusa per frana al Km 10+500.

S.P. 137 Lattaia chiusa per allagamento prossimità dei guadi sul torrente Bai e Rigo.

S.P. 27 Lupo chiuso sottopasso per allagamento.

L’evento meteorologico dei giorni scorsi, ha provocato una frana che interrompe la strada comunale della Sugherella in comune di Seggiano.

Una nuova frana ha interessato la strada del Riccione in comune di Roccalbegna con l’interruzione della stessa oltre l’attraversamento sulle Trasubbie in loc. Castagnolo; la strada della Sugherella risulta interrotta. Si devono percorrere strade alternative dissestate per raggiungere diversi nuclei rurali in particolare il Castello di Potentino.