Il Parlamento europeo sarà carbon neutral. Compenserà le sue emissioni del 2015

Bando di gara per compensare 124.255 tonnellate di emissioni di CO2

[26 luglio 2016]

Parlamento europeo

Il Parlamento europeo punta a diventare la prima istituzione dell’Unione europea 100% carbon neutral, come deciso a fine 2015 da Bureau (Presidente dell’europarlamento, vice.presidenti e qyestori). Per raggiunge questo obiettivo è stato pubblicato un bando per un ammontare di 249.000 euro e c’è tempo fino al 15 settembre per depositare le offerte.

I primo sistema di compensazione delle emissioni di carbonio del  Parlemento europeo, in vigore dal settembre 2011, comprendeva solo le emissioni dei viaggi ufficiali del personale e delle auto ufficiali, così come il consumo di energia degli edifici dell’Europarlamento. Il nuovo sistema include tutte le emissioni di carbonio non riducibili del Parlamento europeo, in particolare quelle dei voli degli eurodeputati tra i loro Paesi di origine e Bruxelles e Strasburgo.

Il bando di gara copre tutte le emissioni prodotte dall’Europarlamento nel 2015, cioè 124.255 tonnellate di CO2, dirette, semidirette e indirette, secondo i criteri di compatibilità internazionali più ambiziosi delle emissioni di gas serra.