Il Terzo Pianeta, istruzioni per l’uso. La profezia di David Brower

In caso di danni ai meccanismi operativi del pianeta, chiedere l'assistenza del produttore

[7 luglio 2017]

David Phillips, direttore esecutivo di Earth Island ricorda che il primo luglio sarebbe stato il 105° compleanno di David Brower: «Come molti di voi sanno, Dave è considerato da molti il padre del moderno movimento ambientalista perché è stato il primo direttore esecutivo di Sierra Club a partire dal 1952, nonché il fondatore dei Friends of the Earth.  E, nel 1982, Brower fondò l’Earth Island Institute  per promuovere e sostenere progetti ambientali degli attivisti di base. Dato che la palla per le demolizioni dell’amministrazione Trump prende di mira tutto ciò che il movimento ambientale ha realizzato, vale la pena dare un’occhiata alle istruzioni operative di Dave». Queste “Istruzioni” sono apparse per la prima volta sul The New York Times nel 1975 e successivamente sono state ristampate dal The Reader’s Digest e da  Progress As If Survival Mattered.

 

Ecco cosa scriveva Brower 42 anni fa:

The Third Planet: Operating Instructions

Questo pianeta ci è stato consegnato completamente assemblato e in perfette condizioni di lavoro ed è destinato al funzionamento completamente automatico e senza problemi in orbita intorno alla sua stella, il Sole.

Tuttavia, per assicurare un corretto funzionamento, tutti i passeggeri sono invitati a familiarizzare completamente con le seguenti istruzioni. L’inosservanza o addirittura la temporanea mancata attuazione di queste istruzioni può provocare calamità. I passeggeri che vogliono procedere senza il benefit di queste regole possono causare notevoli danni prima di poter apprendere da soli  le giuste procedure operative

Componenti

Si raccomanda ai passeggeri di conoscere completamente le seguenti componenti planetarie:

  1. Aria. L’aria che circonda questo pianeta non è sostituibile. Il suo rifornimento è abbastanza per ricoprire la terra e l’acqua, ma non molto profondamente. Infatti, se l’atmosfera fosse ridotta alla densità dell’acqua, allora sarebbe profonda solo 33 metri. Con un normale utilizzo, l’aria è autopulente. Se troppo sporca, può essere ripulita in parte. Fino ad un certo punto, i polmoni dei passeggeri saranno di aiuto. Tuttavia, scopriranno che tutto ciò che lanciano, vomitano o gettano nell’aria, tempo debito ritornerà a loro. Poiché i
  2. Acqua. L’acqua fornita con questo pianeta non è sostituibile. L’approvvigionamento idrico operativo è molto limitato: se la Terra fosse della dimensione di un uovo, tutta l’acqua su di essa sarebbe compresa in una sola goccia. L’acqua contiene molte creature, quasi tutte commestibili e che possono essere mangiate; Queste creature possono essere mangiate dai passeggeri umani. Tuttavia, se nell’acqua del pianeta vengono disperse cose sgradevoli, necessario osservare cautela, poiché le creature acquatiche concentrano le cose sgradevoli nei loro tessuti. Se i passeggeri umani mangiano le creature acquatiche, aggiungeranno le cose sgradevoli alla loro dieta. In generale, i passeggeri sono invitati a non disdegnare l’acqua, che è ciò di cui sono fatti in gran parte.
  3. Terreno. Anche se la superficie del pianeta è varia e sembra abbondante, solo una piccola quantità di terra è adatta a far crescere le cose e questa parte essenziale non deve essere sfruttata in modo improprio. Si raccomanda inoltre di non tentare di smontare la superficie troppo profondamente in quanto la terra è supportata da uno strato sottostante fuso e molto caldo che cresce poco, ma con i vulcani.
  4. Vita. I componenti precedenti contribuiscono a rendere possibile la vita. C’è solo una vita per passeggero e deve essere trattata con dignità. Le istruzioni riguardanti la nascita, l’operatività, la manutenzione e lo smaltimento di ciascuna entità vivente sono state attentamente previste. Queste istruzioni sono contenute in un linguaggio complesso, chiamato codice DNA, che non è facilmente comprensibile. Tuttavia, questo non importa, poiché le istruzioni sono completamente automatiche. I passeggeri sono tuttavia avvertiti che le radiazioni e molte sostanze chimiche pericolose possono danneggiare gravemente le istruzioni. Se, in qualsiasi modo, le specie viventi vengono distrutte o è reso loro impossibilitate riprodursi, il compimento dei riordini è soggetto a lunghi ritardi.
  5. Fuoco. Questo pianeta è stato progettato e testato in fabbrica per un funzionamento totalmente sicuro con un carburante trasmesso costantemente da una sorgente remota, il Sole, fornito assolutamente senza alcun costo. Bisogna proseguire ad osservare con la massima attenzione: il pianeta è stato rifornito con una riserva limitata, contenuta nei depositi fossili, che dovrebbe essere utilizzata solo in caso di emergenza. L’uso di questa riserva di combustibile comporta pericoli, incluso il rilascio di alcuni metalli tossici, che devono essere mantenuti fuori dall’aria e dall’approvvigionamento alimentare delle cose viventi. Il rischio non sarà apprezzabile se l’uso del combustibile di emergenza viene esteso durante la vita operativa del pianeta. L’uso rapido, se sostenuto solo per un breve periodo, può produrre risultati sfortunati.

Manutenzione. I tipi di manutenzione dipendono dal numero e dalla provenienza dei passeggeri. Se in un dato momento vogliono viaggiare solo alcuni milioni di passeggeri umani, non sarà necessaria alcuna manutenzione e non saranno necessarie riserve. Il pianeta è autonomo e la fonte di combustibile esterna fornirà esattamente quanta energia è necessaria o può essere utilizzata in modo sicuro. Tuttavia, se un numero molto elevato di persone insiste a imbarcarsi in una sola volta, provocheranno gravi problemi, richiedendo soluzioni costose.

Operatività. Senza circostanze straordinarie, è necessario controllare periodicamente il meccanismo e riportare eventuali irregolarità alla Smithsonian Institution. Tuttavia, se a causa dell’uso improprio del meccanismo del pianeta, i controlli mostrano una variazione sostanziale nei modelli prevedibili dell’alba e del tramonto, i passeggeri dovrebbero prepararsi a lasciare il veicolo.

Riparazioni di emergenza. Se, per nessuna responsabilità dei passeggeri attuali, i danni ai meccanismi operativi del pianeta fossero stati causati da un’azione ignorante o sconsiderata dei viaggiatori precedenti, è meglio richiedere l’assistenza del produttore (che si ottiene meglio tramite la preghiera).

A seguito di un esame approfondito, questo pianeta può essere considerato costituito da dettagli complessi e affascinanti nel design e nella struttura. Alcuni passeggeri, scoprendo questi dettagli in passato, hanno tentato di replicare o migliorare il design e la struttura, oppure hanno persino affermato di averla inventata. Il produttore, avendo tra l’altro inventato il pollice opposto, può essersi divertito per tutto questo. Però, ci è stato riferito da una fonte affidabile che, questo punto, sembra che il Produttore stia rendendosi conto di una parte delle conseguenze di questa idea del pollice non resterà senza elementi di sorpresa indesiderati.

di David R. Brower