Compri una bici pieghevole? Se hai l’abbonamento ferroviario la Regione ti offre 150 euro

[11 novembre 2015]

bici pieghevole 1

Un bonus di 150 euro, offerto dalla Regione Toscana, a quanti acquistano una bici pieghevole e sono (o hanno in programma di diventare) habitué del treno. Una scelta che premia l’intermodalità tra mezzi di trasporto (come, per l’appunto, la scelta treno+bici), vista come elemento chiave per migliorare la mobilità urbana.

Il decreto che rende la misura attuabile ha reso da pochi giorni effettivo il bonus annunciato da tempo: 50mila euro nel 2015 e altrettanti nel 2016 sono le risorse stanziate, che potranno incentivare l’acquisto di più di quasi 700 bici. «I bonus saranno assegnati in base all’ordine cronologico di arrivo delle richieste, fino all’esaurimento delle risorse disponibili – ha spiegato oggi l’assessore alla Mobilità, Vincenzo Ceccarelli – Auspichiamo che tanti toscani colgano questa occasione ed inizino ad alternare nei propri spostamenti quotidiani bicicletta e treno, due mezzi di trasporto certamente tra i più sostenibili».

Per avere diritto al bonus, ricordano dalla Regione, i cittadini che faranno richiesta devono:
essere residenti in Toscana; avere un abbonamento ferroviario Trenitalia o TFT annuale in corso di validità o almeno 3 abbonamenti mensili per un valore complessivo di almeno 150 euro. Gli abbonamenti mensili devono essere stati acquistati negli ultimi sei mesi e uno di essi deve essere in corso di validità; presentare lo scontrino o la ricevuta fiscale che attesta l’acquisto di una bici pieghevole nuova che, una volta piegata, non dovrà superare le misure di 80x110x40 cm; lo scontrino o la ricevuta fiscale dovranno esser stati emessi in data successiva alla data al 27 ottobre 2015, giorno in cui il decreto è stato certificato.

«La Toscana compie un altro passo avanti nella promozione della mobilità sostenibile – commenta il presidente della Regione, Enrico Rossi – una scelta coerente con quanto abbiamo fatto in questi anni. Utilizzare la bicicletta e il treno negli spostamenti quotidiani significa rispettare l’ambiente e adottare uno stile di vita più salutare. Per dare concretamente una mano ai lavoratori e agli studenti pendolari abbiamo scelto di investire 100 mila euro tratti dalle sanzioni applicate a Trenitalia e TFT per sostenere l’acquisto di circa 700 bici pieghevoli, che altrettanti pendolari potranno portare gratuitamente in treno senza limitazioni di giorni o di orari».