Aperitivo Vegan per riscoprire l’antica varietà di grano Verna

[27 maggio 2014]

Un aperitivo a base di pane fatto con un’antica varietà locale di grano (il Verna) e da succhi vivi, ovvero succhi di frutta fresca non centrifugati ma bensì estratti a freddo , in modo da mantenerne inalterate le sostanze nutritive (in particolare vitamine ed enzimi naturalmente presenti). L’appuntamento è  proposto dall’associazioneAtalia di Livorno, che ha organizzato per sabato 7 giugno alle 19 l’aperito vegan a base di pane Verna nel ‘natural café bistrot’ Ethos di via Magenta 74 a Livorno.

Verna è il nome di un’antica varietà di grano, molto apprezzata in passato per le sue caratteristiche di grande rusticità e poi dimenticata per lunghi anni perché meno produttiva rispetto alle varietà moderne.

Il medico olistico Cristiana Salvadori, presidente dell’associazione Atalia, spiega che il La farina “Verna” contiene solo lo 0,9% di glutine rispetto al 14% di media delle farine tradizionali e rappresenta una buona opportunità nutrizionale per migliorare le funzionalità digestive e quindi il benessere di molte persone non direttamente celiache, ma comunque con intolleranza verso il frumento.

Il grano VERNA è stato mantenuto in purezza negli anni grazie all’attività dell’Ente Toscano Sementi, istituzione fondata negli anni ’30, e costituita tra gli altri dall’Università di Agraria di Firenze e dal Consorzio Agrario di Siena, che in anni recenti ha riscoperto il valore di questo grano particolare e ne ha promosso la coltivazione tra i propri Soci Agricoltori.

La farina “Verna” contiene solo lo 0,9% di glutine rispetto al 14% di media delle farine tradizionali e rappresenta una buona opportunità nutrizionale per migliorare le funzionalità digestive e quindi il benessere di molte persone non direttamente celiache, ma comunque con intolleranza verso il frumento.