Cooperazione sostenibile. ClimATE Change – dai un volto all’agricoltura sostenibile

Al via il concorso per realizzare il logo della campagna internazionale: ecco come partecipare

[22 ottobre 2013]

In occasione della Giornata Mondiale dell’Alimentazione è stato lanciato il concorso per la realizzazione del logo della campagna internazionale “ClimATE Change” per un’agricoltura sostenibile. In premio una vacanza per due persone in una fattoria biologica per conoscere direttamente chi è quotidianamente impegnato nella promozione della Sovranità Alimentare.

Ogni giorno 900 milioni di persone soffrono la fame: un’agricoltura sostenibile è oggi necessaria e urgente. Molte persone nel Sud del mondo vivono infatti di agricoltura. Ma tre quarti delle persone che soffrono la fame nel mondo e due terzi di persone in estrema povertà vivono in aree rurali, dove il cibo viene effettivamente prodotto. Le cause della fame e della povertà sono molteplici e vanno dalla speculazione finanziaria, che contribuisce alla volatilità dei prezzi degli alimenti, al land grabbing, l’acquisto a prezzi stracciati di vaste aree agricole da parte di grandi multinazionali che privano i piccoli contadini dei mezzi di produzione.

Inoltre  il boom dei biocarburanti porta ad una sproporzione sempre maggiore tra la quota di cibo che finisce in vasche di raccolta rispetto a quello che finisce nei piatti.

Nelle aree rurali in tutto il modo, oltre all’accesso alle terre agricole, le comunità locali sono impegnate in diverse altre sfide, quali il diritto all’acqua, la tutela dell’ambiente e del paesaggio, il contrasto alla deforestazione. In questo contesto già difficile, negli ultimi anni si sommano gli effetti dei Cambiamenti Climatici, che, se hanno una base “naturale”, sono comunque accelerati da politiche globali non adeguate e da comportamenti individuali non sostenibili.

Ma le comunità locali e le popolazioni indigene reagiscono a tutto questo praticando l’agricoltura famigliare e portando avanti i principi della sovranità alimentare: una produzione agro-ecologica, con pochi input esterni, migliorando la capacità di resilienza e di adattamento, soprattutto nei confronti dei Cambiamenti Climatici.

La campagna internazionale ClimATE Change promossa da COSPE, Regione Marche, AIAB e Comitato Italiano per il Contratto Mondiale sull’Acqua in Italia, Polish Green Network in Polonia, INKOTA in Germania e KOPIN a Malta, si impegna per la promozione della Sovranità Alimentare come diritto dei popoli ad alimenti nutritivi e culturalmente adeguati, accessibili, prodotti in forma sostenibile ed ecologica, e per il diritto di poter decidere il proprio sistema alimentare e produttivo.

Per questo invita tutte i giovani (fino a 30 anni) a partecipare al concorso per la realizzazione del logo di “ClimATE Change”. Un logo facilmente e universalmente riconoscibile, adatto sia al web che al cartaceo. In palio una vacanza rilassante per due persone, in una fattoria biologica in uno dei paesi partner del progetto.

Per partecipare al concorso è necessario inviare il logo in formato digitale entro il 31 dicembre 2013 all’indirizzo e-mail: logo-competition@inkota.de. Il regolamento completo su www.percorsidipace.eu oppure scrivendo a puppo@cospe-fi.it.

di Marco Lenzi, Cospe