Provincia di Firenze: un bando da 66mila Euro per ridurre i rifiuti nelle scuole superiori

[2 agosto 2013]

La provincia di Firenze prosegue nel suo lavoro di attenzione all’educazione ambientale e in questo caso investe oltre 66.000 euro per progetti di riduzione dei rifiuti nelle scuole superiori.

Si tratta della somma stanziata per il bando rivolto a tutti gli Istituti superiori di secondo grado del territorio provinciale (escluso l’Empolese Valdelsa), per finanziare nuovi progetti finalizzati alla riduzione del consumo della carta e di imballaggi nei processi di stampa, riduzione della produzione rifiuti derivanti da laboratori di cucina o compostaggio.

Progetti sulla riduzione della carta nei processi di stampa (ad esempio con l’installazione di mezzi tecnologici che consentano la stampa fronte retro) potranno essere presentati da tutte le scuole, mentre le azioni del secondo tipo (riduzione dei rifiuti da cucina) e del terzo (compostaggio) potranno essere presentati solo rispettivamente da istituti alberghieri e agrari.

«Abbiamo scelto di destinare queste risorse, che ci provengono dagli ultimi fondi della Regione per la riduzione dei rifiuti, alle scuole superiori in coerenza con la nostra strategia che ha sempre puntato sul rapporto tra scuola ed ambiente: dall’educazione ambientale ai progetti delle Comunità scolastiche sostenibili – ha sottolineato l’assessore all’Ambiente della provincia di Firenze Renzo Crescioli – Difatti, con il coinvolgimento del nostro assessorato alla Pubblica istruzione, la modalità con cui abbiamo concepito questo bando, che prevede anche la premialità per azioni e/o progetti di sostenibilità ambientale in corso di realizzazione o realizzati nell’anno scolastico precedente, è legata all’idea di incentivare concrete e monitorabili azioni ambientali nelle scuole ma anche il coinvolgimento e la sensibilizzazione degli studenti».

Il bando prevede che ogni scuola possa presentare, entro il 7 ottobre, un solo progetto, che sarà valutato sulla base degli utenti coinvolti (numero di studenti effettivamente coinvolti nella realizzazione del progetto), riduzione dei rifiuti (stima della quantità di rifiuti ridotti, oggettività del metodo di contabilizzazione, gestione separata dei rifiuti-raccolta differenziata) ed informazione e diffusione dei risultati (congruità delle iniziative di informazione e sensibilizzazione rispetto agli obiettivi di progetto).

I progetti che rientreranno nella graduatoria, ciascuno dei quali dovrà prevedere interventi per un costo complessivo non inferiore a € 1.500 e non superiore a € 5.000, saranno finanziati dalla provincia per il 70% del loro costo, mentre il restante 30% dovrà essere messo a disposizione dagli stessi Istituti proponenti. Essi dovranno essere attuati in 6 mesi dalla data di comunicazione dell’ammissione a finanziamento.

Anche se si tratta di cifre in assoluto modeste, se le casse delle istituzioni locali sono vuote, figuriamoci quelle delle scuole: auspichiamo che il 30% possa essere fornito in forza lavoro, altrimenti molti istituiti avranno difficoltà ad aderire.

I particolari del bando saranno presentati il 16 settembre 2013, alle ore 10, a Palazzo Medici Riccardi (sala Pistelli), con la presenza di Renzo Crescioli e Giovanni Di Fede, assessori provinciali all’Ambiente ed alla Pubblica istruzione.

Intanto l’amministrazione provinciale fa sapere che il bando, in versione completa, unitamente alle le Linee Guida per la definizione dei progetti e al formulario per la presentazione, è reperibile sul sito internet della provincia di Firenze (www.provincia.firenze.it). Informazioni possono essere richieste anche telefonicamente ai seguenti numeri: 055 2760816, 2760805, 2760419 e per mail al seguente indirizzo di posta: ambiente@provincia.fi.it.

Le domande di partecipazione, accompagnate da formulario e scheda riepilogo finanziario, debitamente compilate e corredate di tutta la documentazione necessaria alla valutazione dei progetti, dovranno essere inviate alla Direzione Ambiente e Gestione Rifiuti della Provincia di Firenze esclusivamente a mezzo Pec (provincia.firenze@postacert.toscana.it) entro le ore 13 del giorno 7 ottobre 2013.