Tutti gli eventi del 15 agosto

Ferragosto, divertimento sostenibile? A Festambiente

[14 agosto 2013]

Con Festambiente, il festival di Legambiente, a Rispescia per Ferragosto si prolunga il divertimento fino al mattino con la prima notte bianca di musica, cinema in cuffia,  gastronomia tipica e tanto altro. Si inizia presto la mattina con Gita all’alba in canoa sul fiume Ombrone. Ore 7,00 Loc. La Barca (Alberese) nei pressi di Spergolaia all’interno del Parco regionale della Maremma, per ammirare l’avifauna estiva accompagnati da guide ambientali escursionistiche.

La Cittadella apre i battenti alle ore 17,30 con i laboratori ed i giochi nella Città della Banda del Cigno. Al calar della sera Teatrambiente va in scena alle ore 21,00  Storie sotto le stelle, con Madamadorè Libreria e Giocattoleria. Tutti a bordo sul tappeto delle storie per scoprire quanti tipi di libri esistono insieme alle libraie di Madamadorè.(per tutte le età).

E per i più grandi una maratona del divertimento fino al mattino:

A partire dalle ore 18,00 Spazio mostra Premio Giovani e Ambiente. Idee, progetti e giovani che si sono distinti per aver dato un contributo al territorio maremmano.

A seguire per Clorofilla Off: Slow School – corto realizzato nell’ambito del progetto “Crescere giovani” della Regione Toscana coordinato da Alessio Brizzi. Sfidati da un misterioso personaggio gli studenti di una classe superiore mettono in atto un progetto in nome dei valori irrinunciabili come il rispetto dell’ambiente. Alle ore 21.00 I cavalieri della laguna di Walter Bencini un viaggio umano e poetico dei pescatori della laguna di Orbetello per scoprire un nuovo modo di pescare centrato sulla sostenibilità.

A prova di click l’appuntamento delle ore 18.30 Instawalk Dentro Festambiente con Instagram (in collaborazione con Igerstoscana e il social media group Maremmans) passeggiata digitale tra gli eventi della festa, con smartphone o Ipad alla mano.

Nella Casa ecologica alle ore 19,00 Presentazione progetto sostenibilità della Cittadella dello studente di Grosseto.

Nuovo incontro nel luogo più suggestivo e tranquillo della festa: alle  ore 19.15 Tramonti nell’uliveto: Reading “Brutta storia” con Francesco Turbanti e Marta Vitalini. Nell’estate dell’anno buio e nefasto duemiladieci si piantò il seme di questa brutta storia. Al tempo il nostro amico Pietro Gori stava per dire addio al Liceo. Ma qualcuno si stava affannando a riscrivere il suo destino. Al termine aperitivo per i partecipanti allo spazio cinema con i prodotti dell’Azienda Biologica La poderina.

Lo spazio Dibattiti per la giornata odierna alle ore 21.00 ospita Spettacolo “Non poteva certo finire bene” con Andrea Lanzini e Carlo Sciannameo.  Lo spettacolo vuole indagare in chiave divertente la vita di un ragazzo contemporaneo.

Largo ai giovani con il primo appuntamento musicale della serata: alle ore 21.30 Spazio Maremmano Live Miaosatelliti. Chitarracce acustiche, synth, chitarrona elettrica, glockenspiel, grancassa, armoniche&kazoo. Lucio, Fred & la Paura behind it all.

Ma la novità della serata è quella del Clorofilla Film Festival che per la serata propone proiezioni speciali e cortometraggi in cuffia! Cortometraggi in concorso dalle ore 21.00 L’amore (quello vero) di Fabio Massa – L’esecuzione di Enrico Iannaccone – Una volta fuori di Renato Chiocca – Quell’estate al mare di Anita Rivaroli e Irene Tommasi – Oroverde di Pierluigi Ferrandini. A seguire Proiezioni Speciali: per il Progetto Ponti e Torri la proiezione dei primi classificati: Eyes open di Marco Napoli, I am lost di Giuseppe Saccottelli – Isola Sacra di Francesco Domenico D’Auria.

Lunga anche la notte del Clorofilla che dalle ore 22,40 propone la notte dei corti ridenti: Chi cerca… non trova di Liberto Savoca, Francesca Rizzato – Il primo giorno di primavera di Gabriele Pignotta – Non è successi niente di Chantal Toesca – Il ritorno di Haircut di Niccolò Lombardi – Ci vuole un fisico di Alessandro Tamburini – Il cinema lo faccio io di Alessandro Valori – I frutti sperati di Ezio Maisto.

E alle ore 22,30 al via il NO STOP sul palco centrale. Subito I Marta sui Tubi con il quinto disco “Cinque, la luna e le spine” affermano uno stile ironico e surreale dalle sonorità rock e pop. Quel popular che non è musica leggera ma ricerca e rinnovo della musica tradizionale. “La migliore live band italiana!” parola di Lucio Dalla, dopo un concerto che li vide suoi ospiti. A seguire sarà la volta di Il Teatro Degli Orrori e le loro canzoni d’autore dal sapore Rock potente. Parole come pallottole, energia ad alto voltaggio per ballare nella notte. Pierpaolo Capovilla, frontman del gruppo, canta le contraddizioni dell’Italia d’oggi. Sul nostro palco portano il secondo album “A Sangue Freddo” registrato con Mauro Pagani.

La notte è giovane anche nel palchetto centrale della Città dei bambini. Alle ore 02.00 Concerto Heavy Wood – Terzi classificati concorso Ponti e Torri.

Un appuntamento in notturna anche per gli amanti delle stelle. Alle ore 2.00 Spazio Cinema Osservazione delle stelle in cuffia per godersi la pace della notte e del cielo.

Ma non finisce qui… fino a mattina stand, mostre, installazioni e terapie naturali. Tutto a Festambiente.

Il programma completo di Festambiente ogni giorno su www.festambiente.it