Festambiente al via, taglia il nastro il ministro Galletti. Il programma dei primi tre giorni

Iniziano i Subsonica, poi Max Gazzé e Piovani

[7 agosto 2015]

Festambiente 1

 

Alle 17,30 del 7 agosto il ministro dell’ambiente Gianluca Galletti inaugura Festambiente 2015 il festival nazionale di Legambiente in programma fino al 16 agosto nel Parco della Maremma, a Rispescia (Gr).

Ecco il programma dei primi 3 giorni:

7 agosto:

Alle 17,300 apre la Città dei Bambini, con giochi, laboratori e attività per i più piccoli: un’oasi al riparo dai pericoli della città dove il gioco si sposa con l’educazione ambientale. I bambini potranno arrampicarsi sugli alberi con l’associazione Alberi maestri, provare la pista cross per bici grazie a Fiab Grossetociclabile o giocare a calcio nell’EcoCampo sport con la Nuova Grosseto. E alle ore 21,00 la Compagnia Saltapalchi in “Lillo, Lallo e la guerra”, teatro dei burattini.

Al calar del sole l’appuntamento è con i Tramonti nell’uliveto, alle ore 19,15, con la presentazione libro “Calisto” di Stefano Adami, presenta Massimiliano Marcucci. Calisto è ambientato alla fine di un Millennio, in una grande città inglese, notturna, sulfurea. Le persone che affollano la storia stanno lavorando per mettere in scena, in un famoso teatro (il Covent Garden?), una misteriosa opera lirica del ’600 italiano. È La Calisto di Francesco Cavalli. Un’opera che racconta – tra tante altre cose – le magiche invenzioni create da Giove per portare a letto la ninfa di cui si è follemente, ed improvvisamente, innamorato, Calisto.

Si prosegue alle 18,30 nello Spazio Incontri con il dibattito Fermiamo la febbre del pianeta: politiche e strumenti per frenare i cambiamenti climatici alla luce della COP21 di Parigi.

Coordina Tessa Gelisio Pianeta Mare Rete4. Intervengono: Vittorio Cogliati Dezza Presidente nazionale Legambiente, Gianluca Galletti Ministro dell’Ambiente e della tutela del territorio e del Mare, Ermete Realacci Presidente Commissione Ambiente Camera dei Deputati, Emilio Bonifazi Presidente Provincia di Grosseto.

Gli spettacoli del cinema hanno inizio alle ore 21,00 con There she blows (3’) di Francesco Cabras e Alberto Molinari (partecipa il regista e Paolo Fanciulli, pescatore) – Un esperto pescatore che tramanda al figlio l’antica arte della piccola pesca artigianale, i ritmi e i segreti del mare e il rispetto delle creature che vi abitano. Un artista che dal mare trae ispirazione per trasportare sulla tela la sua bellezza e la sua potenza – Thriller (14’) di Giuseppe Marco Albano – Sullo sfondo di una Taranto provata dall’inquinamento e dall’incertezza per il futuro, Michele, 14 anni, va in giro leggero a passo di musica –  Pianeta Marguareis (10’) di Alessandro Ingaria– Un oggetto volante che si avvicina alle montagne ondeggiando nelle nuvole. Un coro di monaci canta le lodi a misteriose piante. Corpi meccanici in movimento invadono la scena – Habitat – note personali (55’) di  Emiliano Dante – Abitare a L’Aquila dopo il terremoto, evento catastrofico trasformatosi per molti in esperienza quotidiana.

Alle ore 22,30 ad aprire il festival saranno i Subsonica, una delle band più significative del panorama italiano con l’ultimo lavoro “Una nave in una foresta”. Come dice la stessa band l’album si chiude con il Terzo Paradiso, un brano con featuring dell’artista Michelangelo Pistoletto, che narra della necessità di unire il Primo, ovvero quello dello stretto legame uomo natura, al Secondo Paradiso, quello dell’emancipazione tecnologica con tutti i rischi per la salute del nostro habitat e per il bisogno di sintonia con la natura e l’ambiente. In ogni live si canta, si balla, si salta, si suda  con una scaletta che viene sempre rivista: un incontro unico e irripetibile con la band, a Festambiente per la prima volta.

 

8 agosto:

ore 11,00 Biobottega, Grosseto La Maremma primo distretto italiano del biologico: consumi consapevoli e sana alimentazione per la qualità che viene dai territori.

Partecipano: Angelo Gentili Segreteria nazionale Legambiente, Maurizio Chegai biobottega, Rossella Muroni Direttrice nazionale Legambiente, Emilio Bonifazi Sindaco di Grosseto, Enrico Rabazzi Presidente provinciale CIA Grosseto, Francesco ViaggiPresidente Provinciale Coldiretti Grosseto.

Città dei bambini, alle ore 20,30 la libreria MADAMADORE’ presenta “Le storie della fata giramondo”. Una misteriosa fata che gira il mondo approda con la sua valigia volante piena di oggetti e parole provenienti da paesi lontani per raccontare ai bambini di tutte le età storie affascinanti e diverse ogni volta!! Cosa tirerà fuori questa sera dalla sua magica borsa?! Un viaggio tra libri e fiabe..sshh..orecchie dritte sta per iniziare un racconto emozionante e siamo pronti per partire! Adatto a tutte le età

Tramonti nell’uliveto, alle ore 19,15, presentazione del libro “La resurrezione della carne”. Partecipano l’autore Francesco Bianconi, autore, Federico Raponi, Radio Onda Rossa. Aspirante poeta, Ivan è diventato famoso per aver scritto “La resurrezione della carne”, una serie TV sugli zombi. La sua vita, nonostante “il successo”, è una calma piatta. Vive passivamente, si lamenta del mondo con cinismo e arguzia. Conosce Giovanna, se ne innamora, e presto hanno un figlio. Ma un evento tragico e imprevisto cambia fatalmente il corso delle cose. La felicità vera, completa, appena trovata, è spazzata via in un colpo solo e Ivan si ritrova molto simile ai non morti della sua serie televisiva:

19,30 nello Spazio Incontri  dibattito Tornare alla terra, seminare il futuro: quali politiche per la produzione e il consumo di cibo? Coordina Carmen Lasorella giornalista RAI. Intervengono: Rossella Muroni Direttrice nazionale Legambiente, Beppe Croce Responsabile nazionale Agricoltura Legambiente, Luca Sani Presidente Commissione Agricoltura Camera dei deputati, Vincenzo Vizioli Presidente nazionale AIAB, Giulio Romagnoli Azienda Romagnoli, Massimo BernacchiniSlow Food Toscana.

Gli spettacoli del cinema hanno inizio alle ore 21,00 con Agridoc presenta  Eco de femmes (30’) di Carlotta Piccinini – Le donne che vivono nelle aree rurali del Maghreb rappresentano oltre il 35% della popolazione femminile e svolgono un ruolo chiave nell’agricoltura– Riprendere la terra (43’) di Jacopo Baretton, Maria Fiano – Il documentario punta l’obiettivo sull’agricoltura biologica, non energivora, attenta al territorio –  Contadini di montagna (74’) di Michele Trentini – Valle di Cembra, Trentino. Nel contesto di uno dei paesaggi terrazzati più suggestivi dell’arco alpino due generazioni di contadini si raccontano.

Alle 22,30 sul palco della festa ci sarà Max Gazzè, un habitué del Festival, amatissimo dal pubblico di Festambiente, approda con il suo“Coast to coast live tour 2015” dando vita a uno spettacolo sonoro e visivo che renderà l’esperienza indimenticabile. Il nome del tour richiama il film Basilicata Coast to Coast, uscito nel 2010, in cui Gazzè recitò al fianco di Gassman, Mezzogiorno e Papaleo. Il concerto di Max Gazzè lascia sempre l’ascoltatore cambiato, arrichendogli  l’anima di bellezza e buona musica, l’incontro con l’artista è sempre generoso. Imperdibile.

Aprono: i Dupe’ Allegra band grossetana, dal sound riconoscibile, influenzata dal mondo del surf, dalla passione per il mare, della natura e dello stile di vita lontano dallo stress quotidiano. Raccontano la bellezza della loro terra, la Maremma sulle note del surf.  Attualmente in studio per la realizzazione del primo EP.

Bianco. L’incontro con Max Gazzè lo porta all’apertura di diverse date dell’artista e lo traghetta verso nuovi stimoli musicali con la scuola cantautorale romana. Oggi, da cantautore, produttore e bassista, Bianco è pronto a regalarci il suo terzo album.

 

9 agosto

ore 10,00 Spiaggia delle Capanne Principina a Mare,  SOS Duna: dalla tutela della duna costiera a una fruizione turistica responsabile. Con Angelo Gentili Responsabile nazionale turismo Legambiente, Rossella Muroni Direttrice nazionale Legambiente, Nunzio Gabriele D’Apolito Legambiente, Lorenzo Moncini Crisba, Lucia Venturi Presidente Parco Regionale della Maremma.

Nella Città dei bambini, alle ore 21,00 Matteo Cionini in “Da qui non scendo!” Tratto da Il Barone Rampante di Italo Calvino. Nella serata dedicata alla lettura e alla letteratura l’eclettico Matteo Cionini, attraverso la mimica e il racconto, ci condurrà dentro la storia di Cosimo, il protagonista del Barone Rampante, capolavoro di letteratura per l’infanzia di Italo Calvino. Adatto a tutte le età.

Al calar del sole l’appuntamento è con i Tramonti nell’uliveto, alle ore 19,15, con lo Spettacolo “Dante… e dintorni” con Giorgio Colangeli. Regia di Alessandro Bardani. Colangeli, diretto da Alessandro Bardani, recita a memoria, alcuni dei più significativi canti Danteschi, passando dai più celebri a quelli apparentemente meno conosciuti e oscuri. Alternando l’interpretazione stessa dei canti a momenti d’interazione con il pubblico, trattando in modo dissacrante e contemporaneo l’opera Dantesca, nella sua comprensione e percezione soprattutto nel pubblico più giovane. Sacro e profano, un incontro stilistico tra un attore affermato e un giovane regista, entrambi però con lo stesso obiettivo, rendere Dante alla portata di tutti, contrapponendo e miscelando momenti d’intensità letteraria e monologhi che toccano i toni più divertenti e grotteschi della stad-up comedy.

 

Ore 20,00 Auditorium,  In vino veritas: degustazione e piccola rassegna di vignaioli naturali.

Coordina Sebastiano Venneri Segreteria nazionale Legambiente. Partecipano: Beppe Croce Responsabile nazionale Agricoltura Legambiente, Carlo Triarico Presidente Associazione agricoltura biodinamica, Vincenzo Vizioli Presidente nazionale AIAB,Giancarlo Scalabrelli Università di Pisa, Sandro Sangiorgi Sommelier ed editore di Phortos.

Alle 19,30 nello Spazio Incontri con il dibattito Ecoreati ambientali nel codice penale: giustizia è fatta! Coordina Enrico Fontanagiornalista. Intervengono: Rossella Muroni Direttrice nazionale Legambiente, Stefano Ciafani vicepresidente nazionale Legambiente, Andrea Orlando Ministro della Giustizia, Gian Carlo Caselli Presidente Comitato Scientifico sulla criminalità nell’Agricoltura Coldiretti, Gian Maria Flick Presidente emerito della Corte costituzionale, Alessandro Bratti Presidente Commissione parlamentare di inchiesta sulle attività illecite connesse al ciclo dei rifiuti . A seguire Premio nazionale Ambiente e Legalità 2015. Consegna degli attestati di merito a magistrati, Forze dell’ordine, giornalisti e cittadini.

Alle ore 22,30 sul palco della festa ci sarà Nicola Piovani, per l’unica data in Toscana del maestro, con “La Musica è pericolosa”:  un racconto musicale narrato dagli strumenti che scandiscono le stazioni di questo viaggio in libertà. Premio Oscar per la musica del film La vita è bella, di Roberto Benigni, racconta al pubblico il senso di questi frastagliati percorsi che l’hanno portato a fiancheggiare il lavoro di De André, Fellini, Magni e altri registi internazionali. Nel racconto teatrale la parola arriva dove la musica non può arrivare. I brani teatralmente inediti saranno alternati a nuove versioni di pagine più note e riarrangiate.

E alle 00,00 nell’Auditorium Paolo Capovilla & Kole Laca in La Religione del mio tempo – reading di Pierpaolo Pasolini. La voce del Teatro degli Orrori, a 40 anni dalla tragica scomparsa di Pierpaolo Pasolini, riattualizza il suo messaggio di ricerca e di denuncia con un evento imperdibile: il reading La religione del mio tempo che avrà luogo nelll’Auditorium del festival, nella notte bianca dedicata alla cultura.