Festambiente dal 7 al 16 agosto: la cittadella ecologica più grande d’Italia è in Maremma

Il programma del Festival internazionale di Legambiente

[30 luglio 2015]

Festambiente mappa

Ritorna Festambiente, il festival internazionale di Legambiente, 10 giorni all’insegna dell’ambiente per un’Italia sostenibile contro tutte le illegalità, dal  7 al 16 agosto a Rispescia (Grosseto), nel Parco regionale della Maremma

Un appuntamento che da 27 anni sperimenta con successo la buona politica, dove amministrare significa efficienza, ottimizzazione e sostenibilità in una cittadella ecologica di 3 ettari dove riscoprire il rispetto per l’ambiente e le buone pratiche.

«L’ambiente al centro, in un’agorà di discussione e riflessione politica sui temi ambientali – dicono gli organizzatori – alla presenza di ministri, sottosegretari, giornalisti e magistrati. Festambiente è anche concerti musicali, cinema, teatro, spazi per bambini, mostre mercato e ristorazione bio e tradizionale. Un  appuntamento che ogni anno attrae circa 60mila visitatori in 10 giorni».

Angelo Gentili, coordinatore nazionale di Festambiente, spiega che «Le tematiche ambientali non vanno in vacanza e il dibattito politico per dieci giorni si trasferisce in Maremma sia attraverso i dibattiti, gli incontri e i blitz, sia attraverso la realizzazione della cittadella ecologica e degli esempi dei giusti stili di vita. Impegno e partecipazione saranno le principali parole d’ordine di quest’anno. Vogliamo  raccontare il Belpaese, le pratiche virtuose, gli esempi di democrazia partecipata senza dimenticare di denunciare il malaffare, la corruzione, il cancro dell’ecomafia, l’attacco al paesaggio e alle risorse ambientali. E lo facciamo insieme. Contro i predoni dell’ambiente non servono navigatori solitari. Lo faremo attraverso i concerti, dibattiti, presentazioni di libri, il buon cibo, il teatro e il cinema. Perché è la cultura che deve scuotere le coscienze, dare una mossa e renderci tutti più liberi. È questo il senso che da 27 anni fa di Festambiente non solo un festival, ma una comunità, un manifesto per vivere bene e meglio».

Inoltre per ridurre l’impatto ambientale all’interno delle strutture e delle aree di Festambiente vengono utilizzati materiali riciclati: ad esempio mobili e sedie in carta, pavimenti e rivestimenti derivati da pneumatici esausti, sala dedicata alle mostre totalmente insonorizzata per piccoli concerti, sculture in metallo estratto da oggetti destinati alla discarica o panchine e tavoli composti da plastica riciclata al 100%. All’interno della festa si differenziano i rifiuti raggiungendo il 90% della raccolta differenziata e si usano buone pratiche sia per il risparmio energetico sia per quello idrico. Anche le stoviglie dei ristoranti e dei bar sono in materiale biodegradabile e l’acqua viene servita solo in brocche di vetro. Tutto nell’ottica del rispetto dell’ambiente che ci circonda, per condividere e ribadire l’importanza di uno stile di vita sostenibile e consapevole. Grazie alla campagna Azzero C02, infine, le emissioni di anidride carbonica del festival vengono compensate tramite la produzione di carbonella riciclata in Cambogia.

La neo-assessore all’ambiente della Regione Toscana, Federica Fratoni, ha sottolineato che «Festambiente è di casa in Toscana. Ne siamo orgogliosi. Vuol dire che questa regione è un simbolo, certo non l’unico, di valorizzazione ambientale. Il tema dell’edizione 2015 è il mare, inteso come grande patrimonio di bellezza e biodiversità. Sono caratteristiche che ritroviamo in questo nostro mare toscano, con una ricchezza e una varietà di forme vita che abbiamo il dovere di proteggere e valorizzare per avere sempre di più acque pulite, sane e produttive. Per questo Festambiente è un appuntamento ormai irrinunciabile ma anche un monito. Un appuntamento atteso e coinvolgente, che riesce ogni anno a unire migliaia di persone in nome dell’ambiente. Un monito a tenere alta l’attenzione e non abbassare la guardia mai su quello che abbiamo di più caro».

Ecco un rissunto delle principali iniziative di FestAmbiente:

Concerti

Ad alternarsi sul palco della festa, ogni sera dalle 22,30, saranno artisti italiani e internazionali per un calendario più vario che mai. Si comincerà venerdì 7 agosto con i Subsonica, che apriranno la festa. Sabato 8 Max Gazzè, mentre domenica 9 spazio al talento del premio Oscar Nicola Piovani. Il 10 agosto Goran Bregovic, mentre l’11 toccherà a Luca Barbarossa e Daniele Silvestri, il 12 RaphaelGualazzi e il 13 Irene Grandi. Il 14 agosto Carmen Consoli, mentre Caparezza salirà sul palco a ferragosto e il 16 agosto chiusura con gli Africa unite.

Dibattiti

Dall’apertura della festa con il ministro dell’Ambiente Gianluca Galletti, alla partecipazione di Don Luigi Ciotti presidente nazionale di Libera e Mons. Nunzio Galantino Segretario generale della Cei per parlare dell’enciclica di Papa Francesco. Ci saranno anche il ministro della Giustizia Andrea Orlando e Giancarlo Caselli Presidente del Comitato scientifico sulla criminalità nell’agricoltura Coldiretti. E poiVittorio Cogliati Dezza Presidente nazionale di Legambiente, Ermete Realacci Presidente commissione Ambiente Camera dei deputati, Luca Sani Presidente della Commissione agricoltura alla Camera dei deputati, oltre al sottosegretario all’Ambiente Silvia Velo.

Spazio bambini

Si chiama Città dei Bambini ed è lo spazio ricreativo, all’interno della festa, dove tutto è a misura di bimbo. Un programma interamente dedicato ai più piccoli con giochi, laboratori e spettacoli teatrali, il tutto condito dalla bravura degli educatori di Legambiente. All’interno della piccola città spicca l’Ecocampo sport di Ecopneus, un’area attrezzata che incrocia più discipline dove mettere alla prova le proprie capacità sportive: dal calcio al basket passando per il football americano, il surf e la streetdance. Un campo sportivo polivalente dove avventurarsi ogni giorno in una nuova disciplina, e dove imparare la vera cultura sportiva senza lasciare da parte l’aspetto ludico e ricreativo. Il 14 agosto Torneo di calcio tra le società sportive grossetane. Poco più in là si può provare il circuito cross per bici: un breve percorso all’aperto, gestito e curato da Legambiente e Fiab Grossetociclabile. Un luogo in cui i bambini da 6 a 10 anni possono divertirsi in sicurezza, scoprendo la mobilità sostenibile e imparando i primi rudimenti di educazione stradale grazie alla segnaletica presente sul piccolo tracciato in terra battuta. Ci sarà anche un grande Giardino musicale, dove improvvisarsi musicisti suonando la batteria, il basso, il tamburo e altri strumenti musicali fatti con materiale riciclato e messo a disposizione dei ragazzi. Anche una grande piscina grazie a Terramare Uisp dove imparare i fondamentali della canoa, del sup, della subacquea e dello snorkeling. In più il Bosco del lupo, dopo scoprire l’habitat di questo animale protetto, i laboratori didattici, le merende biologiche, le letture di gruppo e il teatro per bambini. Inoltre per le neo mamme c’è il Punto mamme di Weleda: un’area attrezzata con fasciatoio, zona relax, acqua e altri materiali per la cura dei neonati. E il 15 e 16 agosto i sogni dei bambini prenderanno forma nella Zucca dei desideri.

ScienzAmbiente – festival dei ragazzi (Novità 2015)

Una tre giorni di eventi, laboratori e giochi dedicati alla scienza, la natura e la tecnologia che s’intreccia con il calendario di Festambiente: è questo il festival nel festival che quest’anno Legambiente dedica ai ragazzi dai 5 ai 12 anni (ricordiamo l’entrata gratuita  alla festa fino a 12 anni). L’11, 12, 13 e 14 agosto ScienzAmbiente propone laboratori di archeologia sperimentale, di falegnameria e costruzione di nidi, immersioni nel mondo delle api con tanto di smielatura e sugli elefanti fossili. Giochi spettacolari con Eduino, il robot-insetto completamente stampato in 3D, l’osservazione delle stellel’universo e i corpi celesti, e incredibili laboratori sull’accensione del fuoco e la fusione dei metalli.

Notti bianche (Novità 2015)

Quest’anno saranno ben tre le notti bianche. Si parte il 9 agosto con la notte bianca dedicata alla cultura e alla letteratura, in cui si esibirà il premio Oscar Nicola Piovani. Oltre a lui il reading “La religione del mio tempo” di Pierpaolo Capovilla, frontman del Teatro degli Orrori, che porterà il pubblico tra le pagine di Pasolini nel quarantennale della morte. Tante anche le letture nella Città dei bambini e un “misterioso” concerto al buio legato sempre alla letteratura, oltre all’arpista Micol Picchioni, nota per le sue apparizioni su Web Notte di Repubblica Tv. Notti bianche anche il 15 e il 16 agosto, dove in giro per la festa ci saranno artisti di strada e band musicali fino a tarda notte. Inoltre in occasione delle notti bianche del 9 e 16 agosto l’entrata dopo le 23 sarà gratuita.

Dove mangiare

Mangiare a Festambiente? Non c’è che da scegliere! Dal Ristorante vegetariano più grande d’Italia, con ricette bio e a km zero, al ristorante Peccati di gola, situato sotto le stelle di un grande oliveto. Oppure la Stuzzicheria, che offre fresche insalate di cereali e stuzzichini di verdure, o ancora gli hamburger del chiosco Il Maremmano, con carne bio maremmana. E in più i 4 bar per una breve sosta all’insegna di gelati bio, succhi e frullati freschi, mentre all’Officina dei sapori e alla Bottega De(l)gusto, saranno allestite degustazioni gratuite in cui farsi tentare dai prodotti tipici locali.

Cinema  e Benessere

Se avete bisogno di relax potete fermarvi allo Spazio Benessere, un angolo dedicato alla salute e al relax di corpo e mente, dove provare massaggi e terapie naturali. Ogni sera alle 21, invece, spazio al cinema d’autore all’aperto con la rassegna cinematografica Clorofilla Film Festival. Tra i film e documentari in programma anche Qui, di Daniele Gaglianone sul movimento No-Tav, e la rassegna Agridoc, curata dall’associazione Terra e incentrata sul tema dell’agricoltura, realizzata in due serate dedicate.

Tra le novità di quest’anno ci sono le mostre “Il sindaco pescatore”, dedicata all’eroico Sindaco pescatore Angelo Vassallo ucciso dalla malavita, e “I Cavalloni”, una suggestiva installazione che trae ispirazione dall’energia del mare dell’isola d’Elba. E poi il primo prototipo in Italia visitabile di Casa ecologica: una struttura ecosostenibile ed energicamente autosufficiente a bollette zero, visitabile all’interno della festa. Da quest’anno Festambiente ha un nuovo spazio: l’Auditorium. Si tratta dell’ex chiesa, riqualificata a livello acustico con gomma riciclata. Ecopneus, in collaborazione con Legambiente, ha affidato a Vie en.ro.se. Ingegneria l’incarico per il progetto di correzione acustica utilizzando prodotti sostenibili come, ad esempio, 36 pannelli fonoassorbenti/riflettenti che contengono gomma riciclata e pneumatici fuori uso. In questo spazio, rinominato quindi Auditorium, saranno organizzati incontri, conferenze e mini spettacoli.

 

Ingresso 8 euro prima delle 20,00 e 12 euro dopo le 20. I bambini sotto i 12 anni entrano gratis. Per sconti, promozioni, abbonamenti e programma completo consultare www.festambiente.it.

Per info e prevendite BoxOffice: BoxOfficeToscana 055/210804 – www.boxol.it/toscana. Oppure sul sito di Festambiente.