L’intervento dei sindacalisti Sapaf, Ugl-Cfs e Cgil-Cfs, ieri a Firenze

Forestale, in sciopero contro la militarizzazione: «È la prima volta per una forza di polizia»

[4 maggio 2016]

sciopero firenze forestale

Centinaia di appartenenti al Corpo forestale dello Stato hanno scioperato e sfilato ieri per le vie di Firenze aderendo alla manifestazione promossa dai sindacati del pubblico impiego di Cgil, Cisl e Uil.

«È la prima volta che una forza di polizia italiana sciopera – hanno dichiarato i segretari generali Marco Moroni, Danilo Scipio e Francesca Fabrizi, presenti alla manifestazione fiorentina in rappresentanza delle organizzazioni Sapaf, Ugl-Cfs e Cgil-Cfs – Abbiamo aderito allo sciopero dei sindacati confederali per manifestare la nostra convinta contrarietà al progetto governativo di militarizzare la funzione di polizia ambientale e di penalizzare migliaia e migliaia di forestali».

«Chiediamo al governo – hanno detto i sindacalisti del Corpo forestale – di rivedere l’assurdo progetto di accorpamento con l’Arma dei carabinieri, mantenendo le prerogative civili dei forestali, come quella di aderire allo sciopero, che qualcuno vorrebbe comprimere e negare. Aderiremo ad altre giornate di sciopero perché rimaniamo convinti delle nostre ragioni che poi sono anche quelle che vanno nell’interesse dei cittadini che non vogliono vedere indebolita, come accadrà, la lotta contro i reati ambientali. Se non ci sarà un passo indietro da parte del governo, inonderemo tutti i tribunali d’Italia, compreso quello di giustizia europeo, con una valanga di ricorsi destinata a bloccare qualsiasi tentativo di controriforma».