Gauss Party: la matematica è affascinante, se sai come raccontarla

[30 aprile 2015]

«La matematica non sarà mai il mio mestiere», canta quel dritto di Venditti, e ora che lo spettro degli esami di maturità torna ad aleggiare nelle classi di tutt’Italia le sue note risuonano un po’ ovunque. Noiosa, incomprensibile, inutile: per la matematica non è facile farsi amare. Eppure quella che Karl Friedrich Gauss descrisse come “la regina delle scienze” ci circonda ogni giorno, ed è uno dei pochi linguaggi universali in un cui è possibile provare a parlare del mistero dell’universo.

La matematica è affascinante, se sai come raccontarla. Ed è quello che si prefigge di fare Gauss Party! La Collana semiseria di racconti quasi matematici che deve il suo nome al geniale tedesco. «5 romanzi, 5 racconti che con la matematica vadano a braccetto e di matematica siano costruiti», si legge su Produzioni dal Basso, la piattaforma di crowdfunding dove il progetto sta raccogliendo finanziamenti. In molti hanno già dimostrato di credere in quest’iniziativa, cui tutti possono dare una mano a crescere: per farlo rimangono ancora 58 giorni a partire da oggi.

Per saggiare la bontà del progetto non c’è che da dare un’occhiata a Trovami, il primo volume della collana. L’autore, Luciano Canova, è responsabile editoriale della collana e – tra le tante altre cose – un membro storico del nostro think tank Ecoquadro. Nella sua storia la matematica sarà il filo conduttore di un giallo milanese, che prende le mosse da uno strano e inquietante assassinio che «turba le vite degli studenti del Liceo Eulero: la morte del diciassettenne Giacomo Scandricci». Dietro al volume, insieme a Canova c’è la garanzia di Reedoc, che di matematica se ne intende: è la prima piattaforma web nativa digitale in Italia per studiare e ripassare tutta la matematica delle superiori (e presto anche delle scuole medie). I numeri per far bene ci sono tutti.

Videogallery

  • Gauss Party! - Crowdfunding