Life Ue: 3,45 miliardi di euro per l’ambiente a partire dal 2014

[18 luglio 2013]

Il Comitato del Consiglio dei rappresentanti permanenti ha approvato l’accordo raggiunto tra le istituzioni il 26 giugno su un nuovo regolamento Life, che spiana la strada all’adozione formale, entro quest’anno, del nuovo strumento di finanziamento per l’ambiente da parte del Consiglio e del Parlamento  europeo.

L’attuale Life+ ha una dotazione complessiva di 2,143 miliardi di euro per il periodo 2007-2013. Per i prossimi 7 anni, il nuovo programma Life prevede finanziamenti per 3 miliardi e 456 milioni di euro,  dei quali 2 miliardi e 592 milioni per l’ambiente e 864 milioni destinati all’azione per contrastare il cambiamento climatico.

Secondo il commissario Ue all’ambiente Janez Potočnik, «questo è un importante passo avanti. Il nuovo regolamento aumenterà ulteriormente la rilevanza politica di uno strumento finanziario che ha appena celebrato il suo ventesimo  anniversario ed i nuovi progetti integrati aumenteranno notevolmente la sua influenza, integrando la spesa comunitaria di diversi strumenti per potenziare il sostegno di progetti ambientali in tutta l’Ue. Dopo il recente accordo sul 7° Programma di Azione Ambientale, è particolarmente gradito vedere questo potente strumento di finanziamento prendere forma, il che contribuirà a trasformare le parole in azioni concrete».

La commissaria Ue all’azione per il clima, Connie Hedegaard ha detto: «Sono felice di vedere che il nuovo programma Life triplicherà l’importo speso nell’azione climatica. Dal 2014 al 2020, il nuovo Life prevede oltre 860 milioni di euro dedicati all’azione per il clima. Ciò significa che una quota sempre crescente di progetti Life contribuirà  contrastare i cambiamenti climatici. Questo aiuterà l’Europa nella transizione verso un’economia competitiva, un’economia low carbon».

Il testo definitivo approvato non comprende alcune delle misure di semplificazione originariamente proposte ma  la Commissione europea «è fiduciosa che il nuovo regolamento potrà chiaramente migliorare la qualità dei progetti finanziati da Life. Il più alto tasso di cofinanziamento comunitario sarà accolto con particolare favore da parte delle organizzazioni che hanno lottato in passato per trovare i fondi necessari per coprire la propria parte del budget di progetto».

La gran parte del nuovo strumento Life fornirà finanziamenti, principalmente attraverso sovvenzioni per progetti, alle organizzazioni ambientali e soggetti pubblici e privati  che perseguono gli obiettivi comunitari e l’azione per il clima negli Stati membri. Una novità è che il finanziamento può ora essere anche canalizzato attraverso le istituzioni finanziarie a fornire prestiti o garanzie perché le banche prestino direttamente ai progetti.

Un’altra innovazione è la possibilità di fornire capacity building ai punti di contatto nazionali e regionali per migliorare le prestazioni degli Stati membri nel programma. Una piccola parte del nuovo Life fornirà sovvenzioni per garantire l’attività di associazioni ambientaliste o che si occupano di cambiamenti climatici.