Dalla Fondazione Luigi Micheletti una dettagliata videointervista a cura di Luigi Piccioni

Da Livorno alle radici dell’ambientalismo scientifico italiano: Giorgio Nebbia racconta

Di fumetti, macchine da scrivere, ecologia e altro ancora. Novant’anni in video, e in rete

[23 maggio 2016]

giorgio nebbia

Giorgio Nebbia (nato a Bologna 1926, ma con un’infanzia e radici livornesi), merceologo, docente universitario, divulgatore, parlamentare ma soprattutto precoce e poi autorevole esponente del movimento ambientalista italiano racconta la sua vita in una lunga intervista resa pubblica in occasione del suo novantesimo compleanno. Nella lunga conversazione con Luigi Piccioni Nebbia narra le sue radici, le sue vicende familiari, la sua formazione, l’avventuroso percorso all’interno dell’università, la genesi e l’evoluzione del suo profilo intellettuale e politico, la nascita dell’ambientalismo in Italia negli anni Sessanta, le principali figure del movimento, l’esperienza giornalistica e quella parlamentare, i libri che lo hanno maggiormente influenzato.

Un lungo viaggio lungo oltre ottanta anni di vita personale e italiana ricostruito con brio, lucidità, ironia e autoironia.

L’intervista, prodotta in collaborazione con la Fondazione Luigi Micheletti, è consultabile e scaricabile da YouTube tanto nella versione integrale di circa 2 ore e 45 minuti (disponibile in coda all’articolo, ndr) quanto in quindici segmenti più brevi, ciascuno dedicato a un tema specifico:

  1. RADICI
    (Da Livorno a Bologna – Fumetti, macchine da scrivere, invenzioni)
  2. A BOTTEGA
    (Dall’officina al laboratorio – Il mestiere s’impara a bottega)
  3. NEL MONDO DELL’UNIVERSITA’
    (Le liturgie accademiche – Pagato dallo Stato)
  4. BIBLIOGRAFIE
    (Conoscere il mondo attraverso le bibliografie – Ricostruire il cammino intellettuale di un’idea – Arrivano gli americani)
  5. LA MERCEOLOGIA
    (Una scienza che racconta le cose – Le merci e la storia)
  6. PROFESSORE
    (In cattedra – Via il giuramento)
  7. GALATEI, LICENZE, GERARCHIE
    (Invenzioni e divulgazione: pratiche disdicevoli – Gerarchie accademiche: io e Ciusa)
  8. VERSO L’ECOLOGIA
    (Dall’acqua all’ecologia – 1970, l’anno della svolta)
  9. I TEMPI NUOVI E I LORO SEGNI
    (Essere cristiani col Concilio – Arrivano le tematiche ecologiche – Nasce l’ambientalismo organizzato)
  10. IL BUEN RETIRO
    (Una casa a Poveromo)
  11. RACCONTI, DISCUSSIONI, MOBILITAZIONI, RACCONTI
    (Impegno e visibilità crescenti – Dai preti ai comunisti, un unico discorso)
  12. UN AMBIENTALISMO ITALIANO
    (L’approccio tecnico-scientifico – Le figure marcanti)
  13. AL PARLAMENTO
    (Deputato e poi senatore – Il drappello ambientalista – Trasferiti a Roma)
  14. CARTA STAMPATA
    (Il giornalismo: divulgazione scientifica e intervento politico – Il gran rifiuto al Corriere della Sera)
  15. DEI LIBRI VERAMENTE IMPORTANTI
    (Lewis Mumford, Anton Zischka, Umberto D’Ancona – E poi: Barry Commoner, Nicholas Georgescu-Roegen)

Nell’ottobre del 2014 la Fondazione Luigi Micheletti e la rivista “altronovecento” hanno messo a disposizione un’ampia antologia di scritti storici di Giorgio Nebbia curata da Luigi Piccioni nei formati .pdf ed .epub comprendente un’intervista di Pier Paolo Poggio a Nebbia e diversi articoli di testimonianza su personaggi e vicende della vita scientifica, giornalistica e politica italiana del Novecento. Il volume è liberamente scaricabile all’indirizzo:

http://www.fondazionemicheletti.it/altronovecento/Default.aspx?id_articolo=26.

Videogallery

  • Giorgio Nebbia racconta: di fumetti, macchine da scrivere, ecologia e altro ancora