Dopo Lubiana, le nuove capitali verdi d’Europa

[30 giugno 2016]

capitali verdi lubiana

Quest’anno a detenere il titolo di European green capital è Lubiana, splendida città che sorge placida a pochi chilometri dal confine italiano, circondata dalle rigogliose foreste slovene. Prima di lei, 6 città sono state insignite dello stesso riconoscimento dall’Unione europea – Stoccolma, Amburgo, Vitoria-Gasteiz, Nantes, Copenaghen, Bristol – e proprio da Lubiana sono stati resi noti anche i nomi dei prossimi eredi. Dopo la tedesca Essen, European green capital del 2017, il titolo passerà alla città olandese di Nimega.

Sono loro le ambasciatrici – tra le città con una popolazione di oltre 100.000 abitanti – nell’ispirare altre città e nel promuovere best practice nel perseguire lo sviluppo urbano sostenibile. Assieme a loro, anche i centri più piccoli (tra i 20.000 e i 100.000 abitanti) portano la loro testimonianza: in questo caso il titolo di European green leaf per il 2017 è stato  conferito alla città irlandese di Galway.

Entrambi i premi, che riconoscono gli sforzi e gli impegni sostenuti dalle autorità municipali per migliorare l’ambiente urbano, sono stati presentati da Joanna Drake, vice direttore generale della direzione Ambiente della Commisisone europea, nel corso di una cerimonia nella capitale della Slovenia: «L’essere una ‘green city’ – ha spiegato Drake – riguarda la salute e il benessere della gente; ruota intorno ad aria e acqua più pulite, all’accesso alle aree verdi e anche al ruolo leader delle città nell’affrontare questioni più grandi, come i cambiamenti climatici e la perdita di biodiversità».

Entrambe le città hanno prodotto presentazioni vivaci e originali, convincendo la giuria che avrebbero ispirato altre città europee, aprendo la strada verso uno sviluppo urbano sostenibile. Nimega ha presentato una visione ambientale chiara e integrata per la città, e ha colpito la giuria con l’ampio coinvolgimento degli stakeholder e dei residenti. La giuria ha particolarmente apprezzato l’approccio di Galway alla crescita in chiave green e al supporto alle Pmi, così come l’impegno nella formazione e l’entusiasmo nel diventare un green ambassador per il 2017 e oltre