Kyenge, Fiorella Mannoia, Facebook e i razzisti

[30 luglio 2013]

Vorrei rispondere a tutti coloro che hanno imbrattato questa pagina di insulti per la foto con la ministra Kyenge.
Vorrei sapere dove eravate quando, sempre su questa pagina, si denunciavano le ingiustizie che gli Italiani subivano in questi lunghi anni, dove eravate? dove eravate quando in questi anni, politici corrotti, ladri, mafiosi, puttanieri, pedofili, prostitute, gente indegna e ignorante riduceva il nostro Paese nelle condizioni in cui si trova? Ora vi scatenate come iene sulla preda solo perché una ministra ha la pelle nera, infamandola con epiteti indegni di un paese civile, adducendo scuse ridicole come quella che non è stata votata dal popolo, mi domando quale politico in Italia sia stato mai votato dal popolo!!!! Badate bene, io non sto contestando che la ministra in questione possa essere criticata per le cose che dice, tutti lo sono!! quello che m i fa vergognare per voi è il modo sprezzante e razzista, si razzista! che fa riferimento alla donna, al suo colore della pelle e alla sua provenienza. Vi fanno credere che i problemi di questo paese siano gli immigrati, ( che pure è un problema di questo millennio che va affrontato non solo in Italia, ma chiedendo all’Europa di assumersi le sue responsabilità non lasciandoci soli ), vi riempiono il cervello con queste fandonie della razza dei “Noi contro di loro” per coprire anni di corruzione che hanno ridotto il nostro Paese ad essere svenduto al miglior offerente, ci mettono gli uni contro gli altri solo per deviare l’opinione pubblica, per coprire i loro traffici e mentre si acquistano aerei da guerra spendendo miliardi di Euro di soldi nostri, ( tanto per dirne una) nel frattempo si tagliano fondi alla scuola, alla sanità, all’assistenza sociale, riducendosi a non riuscire neanche a pagare gli stipendi pubblici, ma confermandosi nel contempo tutti i privilegi, con buona pace del parere dell’opinione pubblica… e voi che cosa fate? vi indignate con “La ministra negra”, pensate che il problema sia lei, ma cercate di ragionare! Non fatevi abbindolare da falsi problemi, molti di voi hanno dei figli, non insegnategli l’odio perché li preparate ad un futuro difficile, tanto che ci piaccia o no, il futuro del pianeta sarà multietnico, e niente potrà fermare popoli sfruttati e ridotti alla fame a pretendere di sperare in un futuro migliore, la sopravvivenza è un istinto primordiale che nessuna forza può contrastare. Finchè la politica non affronterà il problema dello sfruttamento e della ingiustizia sociale, questo problema non lo risolveremo mai e chi ne paga le conseguenze? la gente comune…il famoso popolo che si ritrova a farsi guerra tra poveri e poveri. Non pensate che sia meglio affrontare i problemi con civiltà e soprattutto, pensate davvero che tutto questo sia colpa della ministra Kyenge?

Fiorella Mannoia