Mobilità sostenibile, il trasferimento di idee è un concetto vincente

Il progetto Tide ha riunito città e regioni per condividere soluzioni di trasporti sostenibili

[22 luglio 2015]

Tide

Recentemente il progetto  “Transport innovation deployment for Europe” (Tide),  che si propone di «introdurre nelle città nuove tecnologie di trasporto sostenibile», ha vinto il Premio della Piattaforma per la gestione della mobilità per il 2015 per il miglior trasferimento di politica internazionale. Uno speciale riconoscimento è andato a Groningen  (Olanda) e a  Donostia/San Sebastian (Spagna), per la loro collaborazione nella promozione di parcheggi per ciclisti.

Il progetto è iniziato nel 2012 selezionando i concetti di mobilità sostenibile  ritenuti più promettenti, poi ha cominciato a sviluppare e pubblicare le linee guida per l’implementazione e una metodologia di trasferibilità.

Il progetto ha quindi pubblicato un invito aperto a presentare proposte, che ha portato alla selezione di 10 città interessate a sviluppare alcune di queste innovazioni. I ricercatori di Tide hanno dato consigli alle città sui costi e i benefici e sui problemi legati all’impatto e per queste città sono stati preparati piani d’azione, mentre altre 50 città riceveranno formazione sull’uso delle metodologie di Tide.

Il consorzio Tide è formato da 14 partner di 9 Paesi, compresa l’Italia. Inoltre, attraverso le città e le regioni di due organizzazioni partner – Polis ed Eurocities – il progetto ha potuto coprire non solo l’Ue ma anche diversi Paesi in fase di adesione e confinanti. Ogni partner è un esperto o leader nella politica di mobilità urbana innovativa.

Riguardo all’esperienza delle due città premiate, il team di Tide sottolinea: «Anche se a Donostia/San Sebastian la cultura dello spostarsi in bicicletta sta prendendo piede, la città per anni ha sofferto la mancanza di infrastrutture di parcheggio. I residenti sono stati costretti a lasciare le biciclette per strada, creando disordine e riducendo lo spazio in questa città, già molto trafficata».  Tide ha identificato Groningen  come esempio di buone pratiche  e si è adoperato per organizzare un trasferimento di idee. Sono stati organizzati degli incontri tra le due città e i funzionari di  Donostia/San Sebastian hanno visitato la città olandese ed hanno partecipato a sessioni formative. Secondo  Tide «Questo è un esempio di come il progetto triennale, che dovrebbe concludersi a settembre 2015, ha contribuito a trasformare il trasporto urbano mediante la condivisione delle migliori pratiche e tecnologie.

La città leader del progetto Tide e Reading , in Gran Bretagna, grazie alla sua rete avanzata e alla gestione del traffico fornisce informazioni ai viaggiatori. Tide spiega che «Il consiglio del Comune di Reading ha lanciato una sfida di due settimane per trovare sviluppatori di applicazioni interessati a creare applicazioni di viaggio che permettessero alle persone che vivono all’interno o nelle vicinanze del comune di ricevere istantaneamente informazioni di viaggio e sui trasporti sui loro telefonini. I vincitori sono un team locale che ha ideato un concetto che fornisce informazioni su misura per le esigenze e gli interessi delle singole persone.
Per assicurare che Tide abbia un impatto sostenibile molto tempo dopo la sua conclusione, è stato sviluppato un set di strumenti d’innovazione contenente 15 misure per i trasporti. Il consorzio del progetto spera che le autorità locali e i professionisti del trasporto urbano continuino ad accedere a questo set di strumenti e prendano seriamente in considerazione l’ipotesi di adottare tecnologie di trasporto sostenibili.  Questo set di strumenti è organizzato in 5 temi: modelli finanziari, trasporto non motorizzato, gestione della rete, veicoli elettrici e organizzazione del trasporto pubblico. Il progetto inoltre ha affinato le attuali metodologie di trasferimento e le ha integrate in un manuale.