A Montegemoli la festa della Toscana che cresce a pane e rinnovabili

[2 maggio 2014]

Appuntamento fisso della prima domenica di maggio, giunta quest’anno alla dodicesima edizione, la Festa del Pane di Montegemoli, organizzata dalla Pro Loco, si svolge tra le strette vie del paese, nelle campagne circostanti e al Podere Cecinello, sede produttiva del Panificio dei Fratelli Sergio ed Andrea Martini produttori del Pane di Montegemoli, famoso in tutta la Toscana e non solo.

Il Pane di Montegemoli è il tipico pane contadino delle campagne toscane del 900, realizzato con una speciale farina “tipo 2” che consente al prodotto di rimanere inalterato per giorni, senza perdere il suo caratteristico profumo, anche dopo la cottura eseguita esclusivamente con legna di macchia locale.

Grazie a queste caratteristiche il Panificio F.lli Martini è entrato a far parte della Comunità del Cibo ad Energie Rinnovabili, associazione fondata da CoSviG, Consorzio per lo Sviluppo delle Aree Geotermiche, e Slow Food Toscana e composta da produttori del settore agroalimentare che realizzano i propri prodotti utilizzando materie prime toscane ed energie rinnovabili nei processi produttivi.

Della Comunità del Cibo a energie rinnovabili fanno parte produttori di formaggi, basilico, ortaggi, salumi di cinta senese, dolci di castagne, pasta, marmellate, vini DOC, olio extravergine di oliva e di altri prodotti realizzati recuperando vecchie ricette della tradizione toscana e utilizzando come fonte di energia chi la geotermia, chi le biomasse, chi il sole.

Tutte aziende che, su richiesta della Pro Loco di Montegemoli, parteciperanno con i loro prodotti alla Festa del Pane, che sarà dunque una  giornata dedicata alla riscoperta del buon cibo, del buon vino e delle tradizioni nella consapevolezza che il progresso tecnologico non può che essere un valido alleato per ottenere tutto questo nel rispetto dell’ambiente.

La giornata inizierà, alle ore 9.00, con una passeggiata nei boschi, guidata dalla locale Squadra di Caccia al cinghiale, che raggiungerà il Forno di Montegemoli dove si svolgerà il Pranzo sull’Aia.

Nel pomeriggio, dalle ore 16.30, per le vie del borgo, in collaborazione con Slow Food Volterra e Alta Valle del Cecina, si terrà, la 6° Edizione dell’Itinerario del Crostino Ubriaco, una degustazione di crostini realizzati con Pane di Montegemoli e ricette locali, accompagnati da vini della zona e della Comunità del Cibo ad Energie Rinnovabili.

A fornire i propri vini biologici, per la Comunità del Cibo, sarà presente l’azienda Podere La Fonte di Radicondoli (SI), che realizzerà anche il crostino con l’olio. Il Podere La Fonte è una realtà ad impatto zero che utilizza il sole e la biomassa per ottenere l’energia elettrica e termica necessaria al fabbisogno aziendale.

A seguire (ore 18.30) sarà realizzata la pasta fritta del pane che potrà essere accompagnata con una birra artigianale prodotta dall’azienda Vapori di Birra di Sasso Pisano, nel Comune di Castelnuovo Val di Cecina, il primo birrificio in Italia che utilizza l’energia geotermica nel processo produttivo brassicolo.

Ci saranno poi le produzioni della Parvus Flos di Radicondoli, cooperativa sociale che, in serre riscaldate con il vapore geotermico, coltiva basilico ed erbe aromatiche.

Durante la festa si svolgerà il 3° Raduno Auto e Moto Storiche in collaborazione con il Topolino Club Livorno, e il Mercatino nel Bagagliaio, dedicato alle “cose del passato”.

La giornata sarà allietata dai Canti del Maggio del gruppo dei Maggerini Lustignanesi  ed il Gruppo Fotografico GIAN di Volterra presenterà la mostra “Pane, Amore e Fotografia”.

L’evento è organizzato con la collaborazione del Forno F.lli Martini, del Comune di Pomarance, del Consorzio Turistico Volterra Valdicecina, della Fondazione Cassa di Risparmio di Volterra, del CoSviG e della Comunità del Cibo ad Energie Rinnovabili della Toscana.

 

Per informazioni: 3289364553 o www.comunitadelciboenergierinnovabili.it