Nasce assoRinnovabili, la più grande associazione industriale del settore in Europa

[19 luglio 2013]

Assosolare confluisce in Aper e si trasforma in assoRinnovabili. In estrema sintesi è quanto ha deliberato ieri l’assemblea dell’Associazione produttori energia rinnovabile accogliendo la richiesta di Assosolare. E’ stato deciso anche il cambio del nome in assoRinnovabili (Associazione dei produttori, dell’industria e dei servizi per le energie rinnovabili) che riunisce e rappresenta i produttori di energia elettrica da fonti rinnovabili, i fornitori di servizi professionali, tecnologie e componenti attivi nella filiera rinnovabile per tutelarne i diritti e promuoverne gli interessi a livello nazionale ed internazionale.

Agostino Re Rebaudengo, presidente di assoRinnovabili (prima di Aper), ha espresso soddisfazione per il percorso compiuto e per l’unità d’intenti manifestata dagli associati di entrambe le compagini. «Siamo certi che questo importante passaggio contribuirà a sostenere meglio le prossime azioni per l’introduzione di una adeguata disciplina sugli sbilanciamenti, per la regolamentazione dei Sistemi Efficienti d’Utenza e, in genere, per promuovere gli interessi di un settore che è ormai diventato un pilastro del Paese».

Durante l’assemblea è stato anche modificato lo Statuto, adattandolo alle nuove esigenze organizzative e sei degli oltre 60 nuovi soci sono entrati a far parte degli organi associativi con Giovanni Simoni divenuto vicepresidente di assoRinnovabili.

«Era giunto il momento di “mescolarci” con le altre filiere rinnovabili  perché nessuna filiera può pensare di affrontare in autonomia le sfide che ci attendono nei prossimi anni in termini di integrazione nelle reti e di sviluppo di nuove tecnologie smart come gli accumuli, il controllo e la gestione delle utenze–  ha sottolineato Simoni – Con questa operazione siamo diventati la maggior associazione industriale del settore in Europa dove contiamo di “pesare” ancora più che in passato nella discussione sui prossimi obiettivi di politica energetica».

Attualmente assoRinnovabili  conta oltre 500 iscritti, più di 1.200 impianti per un totale di oltre 10.000 MW di potenza elettrica installata che utilizza sole, vento e acqua per produrre circa 25 miliardi di kWh all’anno a cui corrisponde una riduzione di emissioni di CO2 di oltre 19 milioni di tonnellate annue.