Post alluvione in Maremma: dal mondo dell’arte un contributo per i progetti di ricostruzione

[30 dicembre 2013]

E’ passato più di un anno dall’alluvione in Maremma che ha colpito in particolare Albinia e i territori rurali limitrofi e ancora le tracce di quel drammatico evento sono evidenti. Ad esempio la scuola elementare del paese non è ancora stata ricostruita e non tutte le piccole attività agricole hanno ancora ripreso piena attività, con famiglie in difficoltà economica.  Ad esprimere solidarietà e vicinanza a questo territorio, interviene in modo operativo il mondo dell’arte.

All’interno di Guzman Contemporanea, la rassegna artistica internazionale ospitata nella storica polveriera di Orbetello, arriva “A.A.A. – Art Auction for Albinia”, un evento speciale in programma per sabato 4 gennaio alle ore 17,30. Infatti gli artisti che hanno partecipato alle scorse edizioni di Primal Energy offriranno il loro prezioso contributo mettendo all’asta alcune delle loro opere il cui incasso complessivo sarà interamente devoluto in favore dei progetti di ricostruzione. «Si tratta di una grande opportunità –  ha spiegato Alessandra Barberini, ideatrice e curatrice dell’evento -: chi partecipa, avrà modo di acquistare opere di artisti quotati ad una base d’asta bassissima. Ma non è tutto qui: con un solo gesto, oltre ad avere un’opera d’arte unica, si contribuirà a raccogliere un contributo economico da destinare alla ricostruzione della scuola elementare di Albinia, ancora chiusa dopo l’alluvione: sarà, quindi, un dono dal significato profondo e dal valore reale».

Gli artisti che hanno aderito all’iniziativa sono: Flavio Renzetti, Franco Repetto, Massimo Costoli, Andrea Cresti, Mauro Sini, Gennj Trentini, Mauro Fastelli, Natalia Cellini, Cinzia Ghelardini, Emiliano Baldi, Puccio Pucci e Adriano Monanc. L’evento si concluderà con una silent auction: già a partire dal giorno di inaugurazione della mostra, gli interessati hanno iniziato a lasciare le proprie offerte partendo dalla base d’asta indicata per ciascuna opera. Nell’evento di sabato 4 saranno decretati i nomi di coloro che si aggiudicheranno le opere d’arte.