Novemila ragazzi presenti a Firenze per la giornata dei diritti umani

Rossi: «Mandela è il più grande rivoluzionario del secolo scorso»

[10 dicembre 2013]

«E’ molto bello ed emozionante essere qui con voi. Siete tantissimi, qui c’è la Toscana del futuro. La lotta delle donne per i propri diritti è la più grande rivoluzione iniziata nel secolo scorso e che stiamo ancora vivendo. Metà del mondo che vuole essere se stessa, non vuole essere subordinata agli uomini. I femminicidi, la violenza, sono le reazioni di chi non riesce a capire questa enorme rivoluzione e allora se la prende con il corpo delle donne. Voi siete una generazione straordinaria e avete capito come è bello stare insieme in parità, e anche nella diversità».

Oggi ci sono i funerali di Nelson Mandela. Mandela è il più grande rivoluzionario del secolo scorso, ha fatto quello che nessuno pensava si potesse fare, ha messo mano nella mano bianchi e neri in modo pacifico. Anche qui in Italia ci sono tanti ragazzi che non hanno io vostri stessi diritti. Io penso che tutti i ragazzi che vivono qui devono diventare cittadini italiani. Lo ripeteremo finché il Parlamento non approverà una legge che riconoscerà loro questo diritto. Anche per i cinesi di Prato.

Otto lavoratori sono morti, in un luogo dove non sono riconosciuti i diritti dell’individuo. La grande scommessa di questa Regione è mettere mano nella mano i ragazzi cinesi con i ragazzi di Prato. Viva i diritti degli uomini e delle donne».

di Enrico rossi, presidente della Regione Toscana