Sei sicuro che la tua azienda sia sostenibile? Csr4utool ti mette alla prova

Il web tool creato dall’università di Torino è dedicato (gratis) alle aziende che vogliono avvicinarsi al Csr

[19 dicembre 2013]

Quanto è sostenibile la tua azienda? E se ha questa caratteristica è “certificata” e opportunamente valorizzate per incrementare il business? Alcune risposte in tal senso, fornite in modo gratuito, arrivano da Csr4utool, un nuovo web tool, creato dal Dipartimento di Management dell’università di Torino, che ha come obiettivo quello di aiutare a capire e adattare i principi della Csr (Corporate social responsibility) alle organizzazioni.

«E’ dedicato a tutte le aziende, in particolare alle Pmi profit e no profit,  che vogliono avvicinarsi ai principi di Responsabilità sociale e di Etica aziendale – ha spiegato Laura Corazza del team di ricerca e di progetto – Csr4utool permette di testare le performance aziendali dal punto di vista sociale, ambientale e finanziario. Più di 30 aziende stanno usando lo strumento, e il sito ha ricevuto più di quattromila visite negli ultimi due mesi».

L’utilizzo dello strumento è piuttosto semplice e veloce hanno spiegato dall’Università di Torino: l’iscrizione avviene in poche e semplici mosse ed è anonima (non viene richiesta la Partita Iva); una volta che un utente si è registrato, può accedere al tool, mettere in pausa e riprendere quando vuole. Si compone di domande, tabelle e simulazioni, che sono in risultato di studi e ricerche e di un processo di benchmarking tra le linee guida più utilizzate in ambito nazionale ed internazionale, sia per il profit che per il no profit. E’ disponibile in 4 lingue e la durata totale per completare il percorso è di circa un’ora.

I vantaggi per le aziende che utilizzano Csr4utool sono illustrati dal team di progetto: «Ha un linguaggio semplice e comprensibile, è totalmente gratuito, è possibile salvare i progressi e saltare le domande a cui non si vuole o non si sa rispondere, richiede solo informazioni che sono (o dovrebbero) già a disposizione dell’azienda (qualche dato finanziario) e che non saranno mai rese pubbliche. I risultati sono divisi per area di sostenibilità e sono pubblicati in un report finale scaricabile dall’utente che può utilizzare per migliorare la propria strategia aziendale e nelle relazioni con il sistema creditizio e i partner».

Si tratta quindi di uno strumento pratico nato dalla ricerca scientifica in seno ad un progetto europeo, che le aziende possono utilizzare per fare una diagnosi, una autovalutazione della propria sostenibilità e responsabilità etica. «Vogliamo dare energia e voce a tutte quelle Pmi, profit e no profit, che già fanno molte azioni di Csr, ma in modo silenzioso. Vogliamo creare consapevolezza, stimolare l’abitudine a rendicontarle e renderle note», ha concluso Corazza.

Per provare il test è possibile accedere al sito: www.csr4utool.org, mentre per informazioni di dettaglio è possibile scrivere via e-mail a project@csr4utool.org o al contatto Twitter: @csr4u_tool

Videogallery

  • CSR4UTOOL