Settimana europea per la riduzione dei rifiuti (Serr), c’è più tempo per le adesioni

[27 ottobre 2015]

settimana eruopea per la diminuzione dei rifiuti

Venerdì 6 novembre: è questa la nuova scadenza per poter aderire alla settima edizione della SERR – Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti (European Week for Waste Reduction), che si terrà anche in Italia dal 21 al 29 novembre 2015.

A decidere la proroga è stato il Comitato promotore nazionale, sull’onda delle moltissime adesioni che in questi giorni stanno arrivando da tutta Italia, a riprova che la “Settimana” è ormai diventato un appuntamento fisso per istituzioni, stakeholder, scuole e cittadini decisi a far qualcosa di concreto per un ambiente più sostenibile.

Sempre venerdì 6 novembre –alla fiera Ecomondo di Rimini- si terrà la conferenza stampa di lancio dell’edizione 2015: l’appuntamento è per le 11,30 allo stand di Utilitalia (padiglione B3, stand n. 66).

La Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti rappresenta la principale e più ampia campagna di informazione e sensibilizzazione dei cittadini europei circa l’impatto della produzione di rifiuti sull’ambiente. Nata all’interno del Programma LIFE+, si avvale del sostegno della Commissione Europea e si rinnova ogni anno, con l’obiettivo di promuovere il coinvolgimento attivo di Istituzioni, mondo produttivo, associazioni e consumatori, nell’attuazione delle politiche europee e nazionali di prevenzione dei rifiuti.

Tema di quest’anno è la dematerializzazione, ovvero usare meno (o nessun) materiale per fornire lo stesso livello di funzionalità a un utilizzatore, passare dai prodotti ai servizi, condividere dei prodotti oppure organizzare gruppi di servizi per usufruire di un singolo bene. Sono già numerosi gli esempi di questo processo nella vita quotidiana: dal car pooling, che sostituisce l’acquisto di un’auto singola, all’ascolto di musica digitale condivisa in ufficio rispetto all’acquisto di singoli cd.

Altro aspetto della dematerializzazione è il miglioramento dell’utilizzo dei materiali, come avviene ad esempio con il riutilizzo o con l’aumento dell’efficienza (ad esempio degli imballaggi; la stampa fronte/retro in ufficio; la disposizione delle luci per consumare meno energia in una stanza; ecc.).

Per iscriversi alla SERR 2015 occorre collegarsi al sito ufficiale europeo www.ewwr.eu e registrare la propria azione; per maggiori informazioni sulle modalità di iscrizione consultare la pagina dedicata sul sito www.envi.info.

Nel creare la propria azione ci si può sbizzarrire: informazioni più dettagliate sulla SERR e sulle possibili azioni da sviluppare per aderire sono disponibili sul sito nazionale www.menorifiuti.org, sulla pagina Facebook dedicata all’iniziativa o scrivendo a serr@envi.info.