Sostenibilità contro rumore, la rivincita del silenzio arriva in strada

Una campagna svizzera per promuovere l'uso di pneumatici silenziosi ha vinto l’european soundscape award

[7 novembre 2013]

Il rumore può aumentare i livelli di stress, disturbare il sonno, influenzare la salute umana. L’esposizione prolungata può anche scatenare malattie gravi come l’ipertensione e le patologie cardiache. Almeno 110 milioni di cittadini europei sono esposti a livelli nocivi del rumore proprio da traffico stradale, secondo una recente stima del l’Agenzia Europea dell’Ambiente sulla base dei dati dei suoi paesi membri. Considerando questo impatto diffuso, l’organismo con sede a Copenaghen  mira a sensibilizzare sull’importanza di ambienti a basso impatto acustico, attraverso l’istituzione del European Soundscape Award  che quest’anno è stato presentato al Gouden Decibel Award Ceremony il 5 novembre.

Il premio riconosce le iniziative che possono contribuire a ridurre il rumore e creare ambienti più tranquilli. Nel 2013, sono stati presentati 11 progetti che coprono una vasta gamma di iniziative nel campo del controllo del rumore o di gestione del paesaggio. Tra tutti questi è risultato vincitore quello elaborato dal consorzio svizzero di partner pubblici e privati ​​guidati dall’Ufficio federale dell’ambiente (UFAM). L’idea alla base della campagna è stato quello di contribuire a ridurre il rumore del traffico stradale promuovere l’utilizzo di pneumatici a bassa rumorosità.

La campagna si è concentrata sulla possibilità, spesso trascurata,  di scegliere i pneumatici più silenziosi. Pneumatici a bassa rumorosità sono già sul mercato, non sono più costosi rispetto ai pneumatici normali e non mostrano evidenti controindicazioni in altri settori, come la durata.

Un database di pneumatici è stato sviluppato per permettere i proprietari di auto di confrontare il rumore di rotolamento dei diversi prodotti. Altri parametri sono importanti – per esempio la resistenza al rotolamento influenza il consumo di carburante e all’aderenza sul bagnato, con effetti sulla sicurezza. Così il focus della campagna è stato ampliato per promuovere “i pneumatici migliori” che erano sia silenziosi, efficienti in tema di consumi e della sicurezza.

La campagna è stata comunicata in tedesco, francese e italiano. Un sondaggio telefonico ha mostrato che vi era una diffusa consapevolezza sull’iniziativa.

La direttiva sul rumore ambientale  2002/49/CE ) è uno degli strumenti principali per individuare i livelli di inquinamento acustico e per attivare le azioni necessarie, sia a livello di Stati membri che a livello dell’UE. L’Agenzia Europea dell’Ambiente  sostiene la riduzione dell’inquinamento acustico in tutta Europa mediante la compilazione e raccolta dati sul rumore da paesi membri e di renderli disponibili attraverso il  Noise Observation and Information Service for Europe (NOISE). I dati possono essere visualizzati in una mappa interattiva user-friendly o possono essere scaricati in vari formati .

L’Agenzia Ambientale Europea  ha pubblicato anche una Guida alle Buone Pratiche sulla esposizione al rumore e potenziali effetti sulla salute che possono aiutare le autorità nazionali , regionali e locali per la preparazione dei piani d’azione.