Tre giorni, 70 ospiti internazionali e 80 volontari per Mediterraneo Downtown

A Prato il primo festival interamente dedicato alla scena contemporanea dell’area mediterranea, spiegato da chi lo promuove

[3 maggio 2017]

È iniziato il countdown per il festival Mediterraneo Downtown, promosso da COSPE onlus, Comune di Prato e Regione Toscana in collaborazione con Legambiente, Amnesty International-Italia e Libera Toscana. Il 5, 6 e 7 Maggio, a Prato, 70 ospiti internazionali, 35 ore di programmazione e 80 volontari contribuiranno a disegnare il volto di un Mediterraneo contemporaneo e inedito attraverso talk show, dibattiti, presentazioni di libri, mostre fotografiche. Non mancheranno eventi sportivi e ricreativi come la passeggiata mediterraneo “MedTrek”, una felice combinazione tra cultura, ambiente e salute, che partirà di 7 Maggio alle ore 9.30 da Piazza delle Carceri.

Una passeggiata il cui percorso urbano ed extra-urbano si snoderà per 5 km dal centro al lungo fiume per arrivare al Museo Pecci in tempo per una colazione “mediterranea” e l’ultimo panel, dedicato all’arte e alla cultura mediterranea. La camminata, aperta a tutti, è organizzata in collaborazione con Legambiente: alcuni volontari dell’associazione racconteranno le caratteristiche culturali e naturali di una Prato inedita, sia in italiano che in lingua inglese. Qui di seguito il percorso dettagliato: Piazza delle Carceri, Piazza San Francesco, Via Ricasoli, Piazza del Comune, Duomo, Via Garibaldi, Ponte Mercatale, Via Matteotti – ciclabile da sotto il Bastione e tutta fino al Pecci. Il tempo di percorrenza previsto è di circa un’ora e mezza.

Per chi fosse interessato ad andare a fondo al dibattito odierno su territorio, economia e ambiente si segnala il panel di discussione Equonomy, che si terrà il 6 Maggio alle ore 10.00 presso il Museo del Tessuto, Prato. Il vice-presidente di Legambiente Edoardo Zanchini presenterà un talk show dedicato alle nuove esperienze imprenditoriali che, nel Mediterraneo di oggi, vedono nella valorizzazione del territorio e nelle energie rinnovabili i loro maggiori punti di forza. Interverranno Ugo Biggeri, presidente di Banca Etica, Nawel Belleli, attivista ambientale tunisina, la giornalista francese Souad Belhaddad e Monica Usai di Libera. In questa occasione verrà presentata in anteprima la ricerca Finanza e Migranti di Fondazione Finanza Etica, in collaborazione con il mensile Valori.

Per rimanere aggiornati su programma e news: http://mediterraneodowntown.it

Facebook: Mediterraneo Downtown

di Cospe per greenreport.it