Prevenzione e prudenza per ridurre l'esposizione dei bambini in casa

Attenzione agli insetticidi da interni: potrebbero aumentare il rischio di alcuni tumori infantili

Da Harvard il nuovo studio pubblicato su Pediatrics, il giornale ufficiale dell’American academy of pediatrics

[23 settembre 2015]

Instticidi

Lo studio “Residential Exposure to Pesticide During Childhood and Childhood Cancers: A Meta-Analysis” pubblicato su Pediatrics, il giornale ufficiale dell’American academy of pediatrics, da un team di ricercatori dell’Harvard T.H. Chan School of Public Health di Boston è molto preoccupante perché rivela che l’esposizione dei bambini agli insetticidi da interni è associata ad un aumentato rischio di alcuni tumori infantili.

I ricercatori statunitensi hanno esaminato 16 studi sui bambini esposti ai pesticidi utilizzati all’interno delle abitazioni, compresi quelli usati dai disinfestatori professionisti, quelli anti-pulci e zecche contenuti nei  collari degli animali domestici ed i vari insetticidi spray utilizzati contro gli scarafaggi e le formiche.

L’analisi pubblicata su Pediatrics riguarda  7.400 bambini con casi di cancro e 9.437 soggetti di controllo sani, ne è venuto fuori che l’esposizione indoor, ma non outdoor, agli insetticidi è associata ad un aumento del 47% del rischio di leucemia infantile e al 43% di aumento del rischio di linfomi infantili. Gli antiparassitari utilizzati all’esterno, come gli erbicidi,  sono risultati  associati ad un 26% di aumento del rischio di tumori cerebrali.

Gli autori riconoscono che il piccolo numero di studi compresi nella revisione è una delle principali debolezze della loro analisi e sottolineano che si tratta comunque di rischi per malattie non comuni ma in aumento

Il principale autore dello studio, Chensheng Lu, che insegna biologia dell’esposizione ambientale all’Harvard TH Chan School of Public Health, sottolinea che «L’incidenza della leucemia e del linfoma infantili è aumenta negli ultimi anni e questo ci ha spinto a guardare a questo problema. Ma i rischi possono essere gestiti fino a quando i genitori pensano, prima di utilizzare i pesticidi, ai modi migliori per fare in modo che una casa sia pest-proof o pest-free. Questo è il messaggio più importante».

Comunque la preoccupazione per l’esposizione di pesticidi a basso livello cronico durante l’infanzia e la sua influenza sui tumori infantili è in crescita e i ricercatori concludono: « I risultati di questa meta-analisi indicano che i bambini esposti agli insetticidi da interni avrebbero un rischio maggiore di tumori ematopoietici dell’infanzia. Ulteriori ricerche sono necessarie per confermare l’associazione tra esposizione ai pesticidi indoor  residenziali e tumori infantili. Nel frattempo, devono essere prese in considerazione misure preventive per ridurre l’esposizione dei bambini ai pesticidi in casa».