L’Università di Pisa promuove il car sharing degli studenti

[17 settembre 2013]

L’Ateneo pisano, insieme a Fiat, ha promosso un progetto di car sharing con la finalità di sensibilizzare i giovani nei confronti dell’ambiente e promuovere un atteggiamento responsabile di guida sicura. Fino al 16 dicembre, gli universitari, dopo l’adesione a “Fiat likes U”, avranno a disposizione quattro auto, due 500 e due Panda, che potranno usare gratuitamente per 24 ore, pagando solo la benzina.

Al Polo Fibonacci è stato allestito uno stand per informazioni, ritiro e consegna delle auto. Responsabile del servizio a Pisa è Luca Cugnetto, 25 anni, laureando di Ingegneria edile, scelto tramite un bando come “Fiat Ambassador” all’Università di Pisa.

Lo studente ha superato un lungo iter di selezioni a cui hanno partecipato centinaia di candidati e fino a dicembre curerà il servizio di car sharing gestendo le prenotazioni on line e accogliendo i ragazzi ogni giorno dalle 13 alle 14. Già da qualche giorno è possibile prenotare l’auto sul sito likesu.fiat.it, dove si possono trovare tutte le informazioni sul car sharing universitario.

Sono già quattro i fruitori del servizio, tutti studenti fuori sede, molto contenti di poter utilizzare l’auto per le strade di Pisa, anche nel centro storico, perché dotate di permesso Ztl. Il servizio rientra nel progetto “Fiat likes U” che coinvolge otto atenei italiani con l’intento di offrire agli studenti un’opportunità per arricchire il loro percorso didattico e formativo.

Guidando una delle vetture messe a disposizione, è possibile inoltre partecipare al concorso “eco: Drive”: in palio una 500 L in comodato d’uso per un mese, una bicicletta Fiat e una felpa Fiat. L’idea è buona per promuovere il car sharing, specialmente tra i giovani, servizio che dove adeguatamente sostenuto ha contribuito a ridurre il traffico nelle aree urbane.