La Pecora Eolica, festa a Zeri in Lunigiana

[13 giugno 2014]

Si chiama La Pecora Eolica la singolare iniziativa che il 14 giugno, dalle 15,00 alle 21,00 , porterà a spasso escursionisti e buongustaitra pascoli e allevatori della pecora zerasca, con riflessioni su ruralità e cambiamenti climatici, per conoscere le antiche preparazioni del cibo e gustarle in una cena finale, con agnello, testaroli  e pattone di castagne, in occasione della Festa della Pecora Zerasca che si tiene del 14 e 15 giugno a Zeri, tra musica e balli

Zeri è un altopiano della Lunigiana Occidentale dove gli allevatori dell’autoctona pecora zerasca sono tenacemente alla ricerca della via contemporanea all’economia sostenibile per rendere questi territori difficili attraenti e abitabili. Una via che passa dall’allevamento dell’agnello di Zeri, presidio Slow Food, alle fonti rinnovabili di energia. In questo territorio infatti da poco tempo convivono l’allevamento della razza autoctona e il recente impianto eolica ‘Vento di Zeri’ sul Monte Colombo.

Ogni anno il Consorzio di tutela e valorizzazione organizza la Fiera dell’Agnello e della Pecora zerasca con due giornate di gastronomia, incontri e musica, Una delle poche occasionI per degustare direttamente dai produttori il rinomato agnello preparato con l’antico metodo di cottura nel testo di ghisa.
La fiera è una vera e propria eco-festa, perché gli organizzatori non tralasciano nulla per rispettare l’ambiente: apparecchiatura di amido di mais biodegradabile e compostabile, solo acqua di fonte servita in vetro, raccolta differenziata dei rifiuti.